Sfruttare l’illiquidità nel mercato delle municipalizzate | PIMCO

David Hammer, responsabile del Municipal Bond Portfolio Management, e Rachel Betton, gestore del portafoglio obbligazionario delle municipalizzate, discutono di come una struttura di fondi a intervalli può aiutare gli investitori a guadagnare un reddito più elevato al netto delle imposte, sfruttando l’illiquidità strutturale del mercato delle minicipalizzate. RACHEL BETTON: In un mondo di tassi bassi e spread di credito ristretti, siamo costantemente alla ricerca di modi innovativi per offrire ai nostri investitori rendimenti al netto delle imposte più elevati. DAVID HAMMER: Negli ultimi anni la liquidità è stata fonte di frustrazione per gli investitori. Dalla crisi finanziaria, la liquidità disponibile nel mercato muni (questi sono market maker che forniscono domande e offerte ogni giorno) quella liquidità è diminuita. Nello stesso periodo di tempo, i fondi con liquidità giornaliera offerta agli investitori, come i fondi comuni d’investimento aperti, sono aumentati di dimensioni, quindi c’è un crescente disallineamento tra la liquidità disponibile e gli investitori che potrebbero richiedere tale liquidità. Di conseguenza, durante i cicli di deflusso sul mercato delle muni, ciò che abbiamo sperimentato è stato un superamento dei prezzi delle valutazioni che hanno effettivamente superato i fondamentali. RACHEL BETTON: Nell’ultimo decennio, ogni tre o quattro anni, abbiamo assistito a grandi cicli di deflusso. DAVID HAMMER: Nel 2010 e nell’11, la proclamazione di Meredith Whitney su 60 Minutes che ci sarebbero stati miliardi di inadempienze comunali ha causato un ciclo di deflusso. Nel 2013, dopo il taper tantrum indotto dalla FED, che ha coinciso nel mercato delle municipalizzate con un down grade di Puerto Rico, e anche la richiesta di fallimento di Detroit, abbiamo visto un ciclo di deflusso prolungato. RACHEL BETTON: Di recente, nel 2016, a seguito delle elezioni presidenziali, i timori di tasse più basse e tassi di interesse più elevati hanno portato a un ciclo di deflusso e un conseguente picco dei rendimenti. In queste cessioni, la maggior parte dei fondi di municipalizzate deve raccogliere fondi per far fronte ai rimborsi. Non vediamo i cicli di deflusso andare via. Infatti, pensiamo che probabilmente stiano diventando più comuni e potenzialmente più gravi. DAVID HAMMER: Vediamo un’opportunità qui, ma deve davvero essere un veicolo di investimento che non è soggetto alle stesse richieste quotidiane di liquidità. RACHEL BETTON: Pensiamo che un prodotto che abbia meno liquidità, come un fondo a intervalli, può essere particolarmente interessante per gli investitori a lungo termine, perché può rimanere investito e distribuire effettivamente il capitale durante le vendite sul mercato con l’aumento dei rendimenti. DAVID HAMMER: Questo ci mette in una posizione migliore per approfittare di questi cicli di deflusso, fare acquisti opportunistici e creare valore a lungo termine per gli investitori che si aspettano di essere investiti nel mercato delle municipalizzate per un periodo di tempo prolungato.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi