3 settori dove investire negli Stati Uniti | Morningstar UK

Julian Cook, portfolio manager di T. Rowe Price, considera l’opportunità di investire in azioni di assicurazione sanitaria negli Stati Uniti, in giganti della tecnologia e rivenditori a prezzi stracciati.

Black: Quindi, ci parlerai di tre aree del portafoglio su cui siete particolarmente positivi al momento. Da dove vuoi iniziare?

Cook: Sì. Quindi, visto il contesto attuale, pensiamo che un ottimo posto per gli investitori sia il settore dell’assicurazione sanitaria negli Stati Uniti. Siamo proprietari di quasi tutte le compagnie di assicurazione sanitaria degli Stati Uniti. Il motivo è che, fino ad oggi, tutti gli interventi chirurgici elettivi negli Stati Uniti che erano stati pianificati, non hanno avuto luogo in quanto tutte le strutture ospedaliere sono tutte concentrate su problemi di tipo coronavirus respiratorio. Ora, non pensiamo che tutti questi interventi elettivi ritornino, circa il 50% di essi non ritornerà. Quindi, le compagnie di assicurazione sanitaria hanno sottoscritto la loro attività assumendo un certo livello di costi, e i costi di questi interventi chirurgici elettivi che non si verificano saranno in realtà un ottimo fornitore di profitti per queste aziende.

Black: Non è un po’ una speculazione da accumulare perché poi la gente potrebbe tornare l’anno prossimo e i loro problemi saranno peggiorati ulteriormente?

Cook: Sì. Quindi, nel nostro lavoro facciamo un sacco di lavoro cercando di capire quale sia esattamente la natura di queste operazioni. Queste procedure elettive sono esattamente questo, sono elettive. Non sono prescritte. Sono cose che si possono fare, non cose che si devono necessariamente fare. E così, il nostro lavoro suggerisce che una volta che queste vengono ritardate, non tutte tornano al tavolo operatorio nel futuro periodo di tempo. E i costi relativi a questi interventi chirurgici elettivi rispetto ai costi relativi ai trattamenti di tipo coronavirus, i costi sono molto più bassi per i trattamenti di tipo coronavirus rispetto alle procedure elettive.

Black: Ok. E qual è la seconda area che ti piace?

Cook: Quindi, quando pensiamo alle aziende che ci piacciono, ci sono alcune aziende che ci piacciono a breve e a lungo termine. Ci sono aziende che pensiamo possano essere interessate a breve termine, ma comunque buone scommesse a lungo termine. Le prossime due aziende, Facebook e Alphabet, probabilmente cadranno in quel secondo secchio. A breve termine, sono esposte alle piccole e medie imprese, che si trovano all’estremo opposto del calo di attività che abbiamo visto finora quest’anno e anche Alphabet è esposta all’industria dei viaggi, il che, anche in questo caso, quando si è visto diminuire i viaggi del 95%, significa che la base di clienti è stata piuttosto scarsa per Alphabet da un anno all’altro. Ma guardando al futuro, pensiamo che, man mano che si supererà questo periodo di tempo, queste due aziende si troveranno in una posizione concorrenziale relativa di gran lunga migliore all’uscita da questo problema, e vogliamo fare una sorta di passo attraverso questa volatilità per possederle a lungo termine.

Black: Presumibilmente anche questo tipo di azioni tecnologiche sono beneficiarie del fatto che tutti noi lavoriamo o impariamo da casa in questo momento.

Cook: Sì. E penso che ci siano alcune tendenze laiche a cui queste aziende sono esposte che abbiamo riconosciuto e che sono il motivo per cui siamo stati investiti. E se c’è qualcosa che questo periodo di tempo ci ha insegnato è che alcune di queste tendenze, che sono davvero ben radicate, stanno accelerando in misura maggiore, date le dislocazioni che stiamo vedendo in termini di vita quotidiana normale e di interazioni sociali.

Black: Ok. E qual è la nostra ultima area di investimento?

Cook: Quindi, mentre pensiamo alla demografia e ai livelli di reddito negli Stati Uniti, pensiamo che ci sarà un po’ di dolore. Come abbiamo detto prima, pensiamo che ci sarà una recessione in arrivo. Quindi, vogliamo essere esposti ad alcune parti discrezionali dei consumatori che beneficeranno effettivamente dell’esposizione a gruppi a basso reddito. Un’azienda che ci piace molto in quello spazio è Dollar General. Ha una dimensione media del paniere di 7 dollari, quindi non sarà influenzata dall’avvento del commercio elettronico e del commercio elettronico. Non si può inviare una scatola, sai, per posta a 7 dollari. È un prezzo competitivo con Walmart e quindi, non c’è motivo per non fare acquisti da Dollar General rispetto a Walmart. E pensiamo che ci sia una storia di espansione dei negozi che si sta ancora svolgendo a beneficio di coloro che lo capiscono e possono investire nell’azienda. Quindi, pensiamo che le prospettive per Dollar General siano davvero, davvero buone qui.

Black: I negozi fisici non sono ancora interessati da misure di distanziamento sociale o dal fatto che molte persone potrebbero essere preoccupate di entrare nei negozi dopo questo?

Cook: Sì, penso che sarà la stessa cosa per ogni singolo retailer e penso che una volta che si ha quella parità di condizioni, e si accetta che tutti devono aderire ai nuovi modi di comportarsi nel retail, allora relativamente questa azienda… ha ancora quegli attributi davvero positivi rispetto a tutti gli altri là fuori che devono aderire alle stesse regole.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi