Prestiti legati alla sostenibilità: puntare su un sistema alimentare sostenibile | FT

Prestiti legati alla sostenibilità: puntare su un sistema alimentare sostenibile. Gli effetti fisici del cambiamento climatico, gli habitat naturali degradati e una popolazione in crescita hanno fornito prove inconfutabili dell’urgente necessità di trasformare il sistema alimentare mondiale.

Un prestito legato alla sostenibilità, emesso per la prima volta nel 2017, è una parte sempre più importante della soluzione, che consente alle istituzioni bancarie di utilizzare le loro risorse finanziarie per guidare i risultati della sostenibilità.

Un prestito legato alla sostenibilità è un prestito per cui, oltre ai criteri finanziari standard, ci sono anche obiettivi legati alla sostenibilità.

La maggior parte di questi prestiti contengono incentivi, e l’idea è che quando l’azienda raggiunge effettivamente gli obiettivi di sostenibilità concordati, i tassi di interesse che l’azienda deve pagare scenderanno.

Tuttavia, in molti casi, c’è anche la possibilità di una sanzione, il che significa che se l’azienda non raggiunge nessuno degli obiettivi, il tasso di interesse potrebbe effettivamente salire.

Il marchio svedese di latte vegetale Oatly ha nel suo DNA la sostenibilità, sviluppando prodotti a base di latte d’avena con un impatto ambientale minimo.

Ma nel 2020 hanno deciso di spostare l’ago ancora più in là, stipulando un contratto di prestito legato alla sostenibilità.

Se si guarda a ciò che stiamo cercando di realizzare come azienda, vogliamo migliorare la salute del pianeta. Un prestito legato alla sostenibilità di per sé, incentiva l’azienda a migliorare alcune metriche di sostenibilità nel corso della vita del contratto di finanziamento.

Il dipartimento di sostenibilità di Oatly e un team di specialisti – tra cui Rabobank in qualità di coordinatore della sostenibilità – hanno lavorato insieme per identificare e selezionare quattro indicatori chiave di performance.

Che sono la riduzione del consumo di acqua, il miglioramento dell’efficienza energetica, l’introduzione di veicoli elettronici nelle loro operazioni e la CO2 evitata con la produzione dei vari prodotti Oatly.

Per creare un vero cambiamento, crediamo fermamente che il capitale debba diventare verde e indirizzato verso investimenti sostenibili. E rendendo attraenti le aziende sostenibili
in cui investire, può rendere l’intero sistema più sostenibile.

All’inizio della pandemia si è assistito a una completa stasi della maggior parte, se non di tutti, i progetti legati alla sostenibilità nel settore finanziario.

La situazione è cambiata, perché le aziende si stanno rendendo conto oggi più che mai conto che il potenziale di successo a lungo termine dipende in larga misura dalla gestione dei rischi legati alla sostenibilità.

Così, abbiamo visto rapidamente che le aziende sono tornate al concetto di collegare i prestiti ai criteri di sostenibilità. E, in effetti, sta letteralmente crescendo oltre ogni immaginazione.

Man mano che le aziende, i governi e i consumatori si concentrano maggiormente sull’investimento responsabile, i prestiti legati alla sostenibilità saranno un ingrediente essenziale di un sistema alimentare post pandemico.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi