Perché Wall Street si è girata verso i Democratici | FT

Il direttore finanziario statunitense di FT, Robert Armstrong, si chiede se il recente rally di Wall Street del mercato azionario – spinto in parte dai sondaggi a favore di una vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali americane – sia invece un segno più sinistro di una bolla crescente di asset.

**************

Mentre molti di noi sono preoccupati per l’esito delle elezioni presidenziali americane, sia che si risolvano il 3 novembre, sia che la lotta per i risultati si trascini per mesi, il mercato azionario è sempre più soddisfatto del futuro che vede. Le probabilità che l’ex vicepresidente Joe Biden vinca le elezioni sono aumentate notevolmente nelle ultime settimane, sia secondo i sondaggi che secondo i mercati delle scommesse.

I sondaggi non sono il destino. Ma non significano nulla. La saggezza popolare era solita sostenere che le tasse e la regolamentazione che odiano i repubblicani erano migliori per i mercati azionari. Ma la saggezza convenzionale sta iniziando a cambiare e rapidamente. Recentemente sia gli investitori che gli analisti hanno cominciato a parlare di un commercio di reflazione dell’onda blu. L’idea che se i Democratici dovessero rovesciare sia la Casa Bianca che il Senato, avranno il libero arbitrio per far passare un enorme programma di stimolo fiscale. Questo, in teoria, potrebbe spingere i mercati verso l’alto.

E in effetti, nelle settimane successive al primo dibattito presidenziale abbiamo visto l’S&P 500 aumentare piacevolmente. Anche i tassi d’interesse stanno salendo, presumibilmente in attesa che tutti quei dollari di governo diano il via a un po’ di inflazione. Anche altri segnali indicano una reflazione. Le azioni e le materie prime cicliche sono in crescita. Il dollaro si sta indebolendo. In un mondo più o meno deflazionistico, questo sembra piuttosto buono.

E forse le cose andranno bene, ma è un po’ inquietante che non appena le fortune politiche di Joe Biden hanno iniziato a guardare in alto, anche il racconto politico di Wall Street ha iniziato a cambiare. Il mercato azionario è in una corsa al rialzo di dieci anni e i prezzi sono molto alti rispetto ai guadagni.

Una delle caratteristiche principali delle bolle speculative è il loro bisogno di storie, storie sul perché le azioni dovrebbero spingere sempre più in alto. Queste storie sono fatte su misura per trasformare la maggior parte degli eventi in un motivo per continuare a comprare. Quindi gli investitori dovrebbero essere sospettosi di quanto velocemente il mercato è diventato democratico. Perché quando tutto viene interpretato come una buona notizia per le azioni, questa è una cattiva notizia.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi