Come l’investimento in reddito può far crescere un portafoglio | TD Ameritrade

Siete interessati a investimenti che producono reddito? Scoprite cosa sono e come potrebbero migliorare il vostro portafoglio.

***************

Ci sono generalmente due tipi di investimenti che gli investitori possono utilizzare per ottenere rendimenti, crescita e reddito. La crescita è quando il valore di un investimento come un’azione o un ETF si apprezza. Alcuni investitori ritengono che gli investimenti di crescita possano essere la fonte primaria dei rendimenti a lungo termine di un portafoglio. Tuttavia, gli investimenti che producono reddito possono contribuire a svolgere un ruolo più importante nella crescita di un portafoglio a lungo termine. I rendimenti degli investimenti che producono reddito sono corretti per il rischio e possono ridurre la volatilità su lunghi periodi di tempo. Questo perché gli investimenti in reddito danno diritto a pagamenti regolari, che aiutano a compensare la volatilità associata agli investimenti in crescita come le azioni.

Questi pagamenti di solito si presentano in due forme diverse, interessi e dividendi. Alcuni esempi di investimenti fruttiferi includono conti del mercato monetario, certificati di deposito, e di obbligazioni, tra le altre cose. La seconda forma di reddito è costituita dai dividendi. Questi pagamenti vengono effettuati agli investitori che detengono azioni privilegiate o azioni ordinarie che pagano un dividendo. I dividendi sono una parte dei profitti di una società, che vengono poi pagati agli investitori. Le società di solito pagano i dividendi su base trimestrale. Le azioni che pagano dividendi e gli investimenti fruttiferi sono generalmente due tipi di titoli che possono produrre reddito.

Gli investitori che possiedono questi titoli possono scegliere di reinvestire i loro pagamenti regolari per aggravare la crescita di un portafoglio, oppure utilizzare i pagamenti come reddito supplementare. Gli investimenti che producono reddito possono svolgere un ruolo importante nella crescita a lungo termine di tutti i tipi di portafogli. Questo perché sono generalmente meno rischiosi di altri tipi di investimenti come le azioni ordinarie che non pagano dividendi. Certo, le azioni possono fornire rendimenti eccezionali di anno in anno, ma possono anche subire grandi perdite. E se da un lato i rendimenti degli investimenti che producono reddito sono generalmente più bassi, dall’altro possono anche essere più stabili. La stabilità dei pagamenti regolari di interessi e dividendi può aiutare a compensare le perdite che possono verificarsi nella parte azionaria del vostro portafoglio. Nel complesso, gli investimenti che producono reddito contribuiscono a ridurre la volatilità del portafoglio e forniscono un un flusso più stabile di potenziali ritorni a lungo termine.

Quindi, come decidono gli investitori quanto destinare alla parte del loro portafoglio destinata alla produzione di reddito? Le scelte sono molteplici. In genere, i portafogli con una maggiore allocazione agli investimenti che producono reddito possono avere rendimenti più stabili. Al contrario, i portafogli con minori allocazioni a investimenti che producono reddito potrebbero avere rendimenti più volatili. La quantità di un portafoglio da allocare agli investimenti redditizi dipende da diversi fattori. Due fattori importanti sono la tolleranza al rischio e l’orizzonte temporale.

La tolleranza al rischio è la quantità di volatilità che un investitore è disposto ad accettare nell’intero portafoglio. Gli investitori con una maggiore tolleranza al rischio potrebbero destinare un importo inferiore agli investimenti che producono reddito. Mentre gli investitori con una minore tolleranza al rischio potrebbero richiedere maggiori allocazioni a investimenti che producono reddito. La tolleranza al rischio è legata all’orizzonte temporale del portafoglio dalla volatilità dei rendimenti di un portafoglio. Un orizzonte temporale più lungo di solito significa che un investitore ha il tempo di assorbire la volatilità dei rendimenti e generalmente richiede un’allocazione inferiore agli investimenti che producono reddito. Un orizzonte temporale breve, invece, richiede generalmente un’allocazione più elevata per gli investimenti che producono reddito.

Gli obiettivi con un orizzonte temporale breve sono di minimizzare la volatilità e massimizzare i rendimenti costanti, che gli investimenti che producono reddito possono aiutare a raggiungere. La massimizzazione del reddito e la minimizzazione della volatilità sono obiettivi di molti investitori, ed è per questo che gli investimenti che producono reddito possono essere una buona idea per tutti i tipi di portafogli.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi