Investimenti. La dote più importante di ogni investitore: LA PAZIENZA | Segreti Bancari

La dote più importante di ogni investitore: la PAZIENZA. Effettuare investimenti significa pianificare per il lungo termine. E’ di ogni evidenza che, per farlo, bisogna avere pazienza. Segreti Bancari spiega perché sia proprio così.

Introduzione

La dote più importante di ogni investitore di successo? Stiamo parlando della pazienza. Pazienza significa vincere la tentazione di fare qualcosa quando in realtà è molto meglio non fare nulla.

Noi siamo sempre ossessionati dal mobilitare portafogli, dal seguire le tendenze, da cambiare titolo, ma l’investitore che guadagna sul serio, e soprattutto che preserva il sistema nervoso è un investitore tranquillo, che non ha neanche un computer sulla scrivania, perché imposta una strategia e la segue.

I nemici della pazienza

La pazienza ha tre nemici: i costi, le tasse e gli errori. I costi sono gli oneri che si pagano per movimentare il portafoglio, per uscire da uno strumento finanziario ed entrare nell’altro. Tanto più i costi sono elevati, tanto minore sarà il rendimento che otterremo alla fine dell’operazione.

Le tasse sono la parte che va al governo dei nostri guadagni, ed è un aspetto importante, perché ogni volta che si fa un reset, cioè si va a vendere uno strumento finanziario, sull’utile si paga il 26 per cento di imposte. Quindi, il reinvestimento successivo non sarà più pari all’importo disinvestito, ma quello meno la tassazione, e nel lungo periodo questo fa un effetto compounding sfavorevole, perché si guadagna cento, ma si reinveste 74, e nel tempo, naturalmente, questo va a impattare sulle performance.

Il terzo nemico della pazienza sono gli errori, perché più movimenti si  fanno, più aumentano le probabilità di fare degli sbagli, a maggior ragione se si investe basandosi sulle previsioni. Io prevedo che succeda una certa cosa; quella cosa non succede, si chiude l’operazione, abbiamo fatto un errore. Errore vuol dire che si vende in perdita, in maniera anche significativa. Ma, attenzione. C’è un altro errore, più pericoloso, che è quello di vendere e ricomprare un prezzo più alto.

Conclusioni

Il modo più efficace per essere pazienti è semplicemente quello di pensare ad altro, cioè di comportarsi, pur se si investe in strumenti finanziari, come ci si comporta quando si compra la casa. Si compra l’abitazione, e poi non ci si pensa più per 10, 15 anni, magari per tutta la vita. Non si è preoccupati giorno per giorno di quanto può valere la casa; sappiamo che abbiamo fatto un buon investimento, sappiamo che la casa magari in affitto ci rende un certo canone di locazione, e siamo sereno.

Non si dice di staccare completamente la testa dei mercati finanziari, ma quantomeno provare a guardare il portafoglio una volta, due, al mese, non tre volte al giorno. Questo ci aiuterà a mantenere la rotta.

Altri post che potrebbero interessarti