Che cos’è un tracker fund?

Che cos’è un tracker fund? I tracker fund si stanno dimostrando una scelta particolarmente apprezzata dagli investitori che desiderano ottenere rendimenti costanti. Ma cos’è un tracker fund e come ci aiuta a distinguere tra investitori attivi e passivi?

************

Se si vuole investire denaro nel mercato azionario, ci sono vari modi per farlo. È possibile acquistare azioni di singole aziende. Tuttavia, questo implica fare molte ricerche e avere una solida conoscenza di come leggere e analizzare una serie di conti. Gli investitori che non hanno il tempo, le conoscenze o la propensione a investire nelle singole aziende spesso utilizzano invece i fondi. Con un fondo tradizionale a gestione attiva, voi e molti altri investitori consegnate il vostro denaro a un gestore di fondi o a un team di gestori di fondi, che investono il vostro denaro in una vasta gamma di aziende.

L’obiettivo del gestore attivo è di solito quello di “battere il mercato” – in altre parole, affinché il suo fondo offra un rendimento migliore rispetto al mercato più ampio. Ad esempio, un gestore di fondi che investe in un paniere di azioni quotate a Londra potrebbe scegliere azioni con l’obiettivo di battere il FTSE 100, il principale indice del mercato azionario britannico.

C’è solo un problema: innumerevoli studi hanno dimostrato che la maggior parte dei gestori di fondi non riesce a battere il mercato più ampio in modo coerente nel lungo periodo.

È qui che entrano in gioco i fondi tracker. I fondi tracker – noti anche come fondi “passivi” – non cercano di battere il mercato. Al contrario, cercano semplicemente di tracciare la sua performance. Quindi un fondo FTSE 100 tracker si limiterebbe a copiare la composizione dell’indice FTSE 100, con l’obiettivo di fornire lo stesso rendimento annuale – almeno, prima che i costi vengano detratti. Questo ci porta al grande vantaggio dei fondi tracker o degli investimenti passivi – i loro costi sono molto bassi.

Al giorno d’oggi si può facilmente trovare un tracker FTSE 100 che addebiterà spese di gestione annuali inferiori a un decimo di punto percentuale all’anno. Un fondo gestito attivamente può facilmente addebitare dieci volte tanto.

Dato che i fondi a gestione attiva faticano a battere il mercato e sono più costosi, è facile capire perché i fondi tracker e gli investimenti passivi sono decollati in modo significativo nell’ultimo decennio circa.

Detto questo, alcuni tipi di fondi attivi hanno un record migliore di altri. E ci sono persone intelligenti che sostengono che l’investimento passivo rischia di distorcere i mercati finanziari.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi