Finanza. Differenza tra trading ed investimento | Segreti Bancari

Quali sono le differenze tra il trading e l’investimento? Sebbene si tratti di branche della finanza molto simili, tra le due fattispecie esistono delle differenze importanti. Chi fa trading non investe, e chi vuole sapere dove e come investire non è un trader. Capire qual è il confine che separa i due modo di “stare sul mercato” è fondamentale per operare con successo.

Punti nodali

  • Trading è la speculazione finanziaria; l’investimento è un’operazione di più lungo periodo;
  • Differenze fondamentali. I trader perdono (quasi tutti, ndr.), gli investitori no;
  • Il trading consuma molto tempo, che va trascorso a monitorare i mercati davanti al computer, pensando a cosa comprare e cosa vendere, ed a quando farlo. Investimento invece lascia sereno, dopo che si è impostata una strategia opportuna;
  • Chi fa trading è, giustamente, ossessionato dal market timing (entrare ed uscire dal mercato con i tempi giusti). Chi investe, altrettanto chiaramente no;
  • Il trading è costoso, perché ogni volta che si compra o si vende, ci sono dei costi (commissioni). Investire lo è molto meno, soprattutto per il lungo periodo (poche operazioni);

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi