George Soros. Chi è veramente l’obiettivo di molti complottisti italiani (e mondiali)? | Newsweek

Il finanziere e filantropo George Soros è il bersaglio, da tempo, di teorie cospirative della destra (ma non solo), italiana e non. Nell’ottobre 2018, un ordigno esplosivo è stato trovato fuori dalla sua abitazione a New York. Newsweek indaga.

Il finanziere miliardario George Soros ha ammassato la sua fortuna in gran parte con la gestione di hedge fund. Nato a Budapest, in Ungheria, l’ottantottenne finanziere è sopravvissuto all’occupazione nazista dell’Ungheria nella Seconda Guerra Mondiale, e si è spostato in Inghilterra, per studiar alla prestigiosa London School of Economics. Più avanti nel tempo, Soros si è trasferito in America, ed è diventato un importante donatore a cause politiche con una chiara matrice liberale.

Soros è spesso l’obiettivo di teorie cospirazioniste da ambienti di destra; i critici dicono che egli finanzi tutti i gruppi di sinistra, e gli rinfacciano le violenze che spesso scoppiano durante le proteste di piazza. L’avvocato del presidente Trump, Rudy Giuliani (ex famoso sindaco di New York), ha ritwittato un tweet in cui Soros viene definito “l’Anticristo”. Recentemente, persino Trump stesso ha parlato della questione, con un altro tweet, dove espressamente citava il finanziere ungherese come finanziatore di politici democratici.

Pochi giorni fa, un congegno esplosivo è stato scoperto molto vicino alla sua casa di New York.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi