Warren Buffett e la regola del 5/25 | The Art of Improvement

Warren Buffett, il più importante e famoso investitore del mondo, segue una regola per focalizzarsi sulle proprie priorità, quella del 5/25. Eccola descritta in dettaglio.

Warren Buffett è l’investitore di maggior successo al mondo. Non solo ha registrato rendimenti record, ma lo ha anche fatto per oltre 60 anni. È un testamento della capacità di Buffett di pensare a lungo termine. Ma Buffett non passa solo il suo tempo a pensare ai titoli. Passa molto tempo a pensare a come possiamo vivere meglio. Lo vediamo in un aneddoto di uno degli impiegati di Buffett.
La storia racconta che Buffett un giorno si avvicina al suo pilota, Mike Flint, dopo aver capito che Flint aveva lavorato per lui negli ultimi 10 anni. Vuole discutere degli obiettivi di carriera di Flint e di come può aiutarlo a raggiungerli. “Il fatto che tu stia ancora lavorando per me”, scherza Buffett, “mi dice che non sto facendo il mio lavoro.” Per tracciare i suoi obiettivi, Flint è stato invitato dal suo datore di lavoro a condurre un semplice esercizio. Cambierà il modo in cui considera le sue priorità per sempre.

La regola 5/25

Il primo passo in questo esercizio è stato quello di elencare 25 cose che Flint voleva realizzare nel prossimo futuro. Niente era fuori dal tavolo. In secondo luogo, Flint doveva classificare questi oggetti in ordine di importanza e circondare i primi cinque. Assegnare la priorità ai suoi obiettivi era più difficile che elencarli, ma Flint ci riuscì. Proprio quando sembrava che la parte più impegnativa dell’esercizio fosse finita, Buffett chiese a Flint una domanda apparentemente semplice: “cosa hai intenzione di fare con le restanti 20 cose?” “Beh, i primi cinque sono il mio obiettivo principale, ma gli altri venti sono molto vicini”, ha spiegato Flint. Continuò: “Sono ancora importanti, quindi lavorerò su quelli intermittenti come meglio ritengo, visto che sto alla la mia top five. Non sono così urgenti, ma ho ancora intenzione di dare loro uno sforzo dedicato”. A questo punto, l’espressione di Buffett cambiò leggermente. Rispose severamente: “No. Hai sbagliato. Tutto ciò che non hai circoscritto è diventato la tua-lista-da-evitare-a-tutti-i-costi. Non importa cosa, queste cose non devono attirare la attenzione finché non sei riuscito con le tue 5 cose principali. ” Evitare a tutti i costi? Flint certamente non se lo aspettava.

L’importanza del Focus Selettivo

C’è più competizione che mai per la nostra attenzione. Le scelte non sono mai state così più abbondanti di altre nella storia, ed è improbabile che saremo limitati, a stretto giro di posta. In effetti, le nostre opzioni probabilmente si espanderanno man mano che avanziamo ulteriormente nella nostra carriera. È la ragione principale per cui la maggior parte di noi non raggiungerà mai il livello di competenza necessario per raccogliere i frutti di essere una superstar. Ogni volta che perseguiamo una nuova linea d’azione, sosteniamo un costo di opportunità. Questo porta via tempo e attenzione lontano dalle cose che sono più importanti per noi. Le nostre probabilità di successo migliorano quando indirizziamo il focus su una ricerca sola. Devi raddoppiare gli sforzi su alcune cose, e accumulare le ore cercando di diventare davvero bravo in quelle.

È quello che Cal Newport chiama la mentalità artigiana nel libro “Così buono che non possono ignorarti”. Gli artigiani spesso iniziano come apprendisti di un maestro, e trascorrono anni a imparare le basi. Diventano quindi artigiani, dove aggiungono il loro stile e i loro gusti per creare lavori con piccole sfumature. Ecco quando finalmente raggiungono la maestria. Non si distraggono con l’ultima moda, o saltano da un interesse all’altro. Trascorrere del tempo su di un singolo focus li aiuta a ottenere le cose importanti. Buffett ha parlato della regola 5/25 in relazione agli obiettivi di carriera, ma penso si estende ben oltre. Possiamo ottenere gli stessi risultati se la applichiamo alla nostra salute, alle relazioni e agli obiettivi personali.

Altri post che potrebbero interessarti