FED. Cosa succede quando la banca centrale americana abbassa i tassi? | TD Ameritrade

Se l’economia degli Stati Uniti sembrasse essere in difficoltà, la Fed potrebbe tagliare i tassi di interesse per guidare la crescita economica. Quando la Federal Reserve aumenta o abbassa i tassi di interesse, gli investitori possono vedere immediatamente i cambiamenti nel mercato azionario. Scopri i tipi di investimenti che potrebbero potenzialmente essere i più resistenti in un ambiente a basso tasso di interesse.

La speculazione se la Fed ridurrà i tassi di interesse può generare molti titoli, ma non è sempre chiaro in che modo un taglio dei tassi potrebbe influenzare gli investitori. Quindi discutiamo su come i tassi di interesse abbassati possono stimolare l’economia e avere un impatto sui mercati finanziari. Inoltre, diamo un’occhiata a quali tipi di investimenti hanno storicamente eseguito il meglio in ambienti a basso tasso di interesse.

L’obiettivo della Federal Reserve, o “la Fed”, è quello di mantenere sana l’economia degli Stati Uniti in due modi: minimizzare la disoccupazione e stabilizzare l’inflazione. La Fed lo fa diminuendo o aumentando i tassi di interesse. Storicamente, poiché l’economia ha mostrato segni di debolezza, la Fed ha risposto tagliando i tassi di interesse. Ecco come funziona: un comitato all’interno della Fed chiamato Federal Open Market Committee si riunisce otto volte l’anno per esaminare la salute dell’economia. Se vi sono segni di un’economia debole come l’aumento della disoccupazione, la stagnazione della crescita dell’occupazione, o l’aumento dei prezzi dei beni di tutti i giorni, la Fed potrebbe decidere di abbassare i tassi di interesse. In particolare, il tasso di fondi federali. In genere, quando il tasso dei fondi federali è basso, le banche abbassano i loro tassi di interesse. Questo può aiutare a stimolare la crescita economica in un paio di modi.

In primo luogo, i tassi di interesse più bassi rendono più economico per le persone e le imprese prendere in prestito denaro per grandi acquisti o nuove iniziative. In secondo luogo, ridurre i tassi di interesse rende meno redditizio tenere i soldi nei conti bancari. Invece di risparmiare, le persone e le imprese potrebbero voler investire o spendere quei soldi. L’obiettivo è avviare un ciclo virtuoso di spesa e crescita che crei posti di lavoro e conduca l’inflazione a livelli più salutari. Tuttavia, probabilmente passerà del tempo dopo che la Fed ha tagliato i tassi prima che i consumatori inizino a sentire questo tipo di crescita economica.

Sebbene l’economia risponda lentamente, è possibile che si notino immediatamente cambiamenti nei mercati azionari e obbligazionari. Per i principali indici azionari, i tagli dei tassi sono in genere buone notizie. Mentre le aspettative sono spesso scontate, a volte c’è una sorpresa che può causare un picco al mercato. In realtà, a volte già solo le voci di tagli possono causare un rally. Ad esempio, nel giugno 2019, il presidente della Fed Jay Powell ha assicurato che la Fed avrebbe agito come appropriato per sostenere l’espansione, molti investitori hanno interpretato questo come un suggerimento che i tassi di interesse potrebbero essere tagliati. Di conseguenza, le azioni salirono alle stelle e il Dow interruppe la serie di sconfitte di sei settimane. In generale, l’indice S & P 500 ha generalmente registrato buoni risultati dopo la riduzione dei tassi d’interesse. Ciò può essere parzialmente dovuto alla ripresa economica, ma potrebbe anche essere dovuto al maggiore ottimismo degli investitori. I tagli dei tassi di interesse possono avere un impatto importante anche sul mercato obbligazionario, facendo aumentare la domanda di obbligazioni. Ciò è dovuto al fatto che se i tassi di interesse saranno inferiori, le obbligazioni meno recenti con tassi di interesse più elevati diventeranno più preziose. Per gli investitori che già possiedono obbligazioni, i tagli dei tassi di interesse possono potenzialmente consentire loro di vendere le loro obbligazioni a un prezzo più elevato sul mercato secondario.

Negli ultimi 46 anni, l’andamento delle azioni, delle materie prime, dei REIT e dell’oro è stato relativamente equilibrato. Tuttavia, durante gli ambienti a basso tasso di interesse, i REIT e le azioni statunitensi sono state le classi di attività con rendimento complessivo più elevato. Poiché i tassi di interesse sono generalmente tagliati durante i rallentamenti economici, i settori azionari difensivi possono essere meglio pronti a resistere agli ambienti a basso tasso di interesse. Pensateci in questo modo: tassi ridotti nelle obbligazioni possono indurre gli investitori a cercare flussi di reddito altrove. Ciò può causare un aumento della domanda di azioni note per i loro dividendi stabili, come immobili, servizi pubblici e telecomunicazioni. I beni di prima necessità possono anche essere un buon investimento durante un’economia sommaria, perché le persone avranno sempre bisogno di cibo. Inoltre, queste azioni tendono a pagare anche i dividendi.

Ma, ricordate, il punto di tagliare i tassi di interesse è di spingere l’economia nella direzione opposta. Sebbene i tagli possano essere il risultato di una prospettiva economica negativa, gli investitori lungimiranti potrebbero voler anticipare in che modo i tagli dei tassi di interesse possono contribuire a stimolare la crescita economica a lungo termine.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi