L’economia dei jet privati per le imprese. Come è giustificabile? | Wendover Productions

I jet privati sono costosi, lo sanno tutti. Quindi, come si giustifica, a livello di mera economia aziendale, il loro utilizzo? Una buon video che spiega un aspetto poco conosciuto delle dinamiche aziendali.

I jet privati ​​rappresentano un livello inconcepibile di opulenza. Se l’americano medio spendesse l’intero anno di stipendio per noleggiare un Gulfstream G550 da New York, arriverebbe a malapena nello Utah, eppure c’è una classe di persone che usa questi aerei per volare non solo da New York allo Utah, ma piuttosto fare percorsi come da New York a Pechino. C’è una classe di persone che spenderà decine o centinaia di migliaia di dollari su un solo volo.

Ora, ci sono alcuni motivi per cui questo è strano al di là del semplice prezzo delle cose. Per esempio, se noleggi un Gulfstream da Londra a Dubai, finiresti per pagare circa $ 55.000 a prezzo scontato. Nel frattempo, se volessi volare Emirates First Class, che è semplicemente lussuosa, se non più opulenta, potresti volare tra le città venti volte per lo stesso prezzo. Ciò che è ancora più strano di questo tipo di spesa è che le imprese, che mirano a massimizzare i profitti per i loro azionisti, sono in grado di giustificare questa spesa enorme come utile. Quindi, quando vale pagare $ 8.000 o più l’ora per volare?

C’è un modo abbastanza semplice per capirlo. Delle 8.760 ore in un anno, il CEO medio ne lavora 2.716. Per un CEO che viene pagato $ 1 milione l’anno, questo fa un’ora del loro tempo del valore di $ 368. Tra le maggiori aziende americane, però, il CEO medio guadagna 15,6 milioni di dollari. Ciò rende la loro ora del valore di $ 5,750. Per la maggior parte, però, i jet privati ​​volano alla stessa velocità degli aerei commerciali, quindi, quando si vola su una rotta come da Londra a Dubai, i risparmi di tempo arrivano negli aeroporti alle estremità, cioè partenze ed arrivi. Viene dall’essere in grado di arrivare, salire su un aereo e volare, piuttosto che dover navigare attraverso un terminal occupato per un tempo di volo fisso. Tuttavia, volare da privato a commerciale da Londra a Dubai farebbe risparmiare, al massimo, circa tre ore in aeroporto. Con un costo di $ 55.000 per il volo, ciò significherebbe che il tempo dell’amministratore delegato dovrebbe valere $ 18.300 l’ora. Questo non sarebbe vero fino a quando non hanno guadagnato $ 50 milioni l’anno, uno stipendio guadagnato solo dai CEO più importanti. Ma la verità è che, per la maggior parte, i jet privati ​​non hanno un senso economico quando si effettuano rotte con un sacco di servizi commerciali come da Londra a Dubai.

Una delle più grandi flotte di jet aziendali appartiene a Walmart. Ora, questa potrebbe essere una sorpresa considerando che questa è una società così focalizzata nel mantenere bassi i costi. Vedi, Walmart ha sede a Bentonville, una città relativamente piccola di 50.000. Il loro aeroporto ha una sorprendente quantità di servizi per una città così piccola, con voli fino a Los Angeles e New York, in gran parte sostenuti dal traffico della compagnia, ma per i più alti, la pubblicità non vale il gioco. Ecco perché la compagnia ha una flotta di 20 jet aziendali, la più grande di qualsiasi compagnia americana. Questi sono più frequentemente utilizzati dai vicepresidenti regionali della compagnia che si occupano di un’area specifica del paese e dovranno effettuare frequenti visite in negozio all’interno di questa regione.

A quanto pare, la società ha l’obiettivo che nessuno trascorra una notte lontano da Bentonville: vogliono che il maggior numero di viaggi possibili siano viaggi giornalieri. Ora, diciamo che uno di questi vicepresidenti esecutivi deve fare un viaggio in tre negozi, uno a Rock Springs, nel Wyoming; uno a Spokane, Washington; e l’ultimo a Great Falls, nel Montana. Arrivare a Rock Springs richiede un itinerario di sette ore attraverso Denver che porterà questo dirigente alle 21:30, quindi richiede già un pernottamento. Poi, il giorno successivo, avrebbero fatto la loro visita al negozio al mattino e, dato che ci sono solo due voli al giorno da Rock Springs, avrebbero dovuto aspettare fino alle 16:50 per prendere un volo di ritorno a Denver e poi un altro per Spokane, che arriva alle 20:30 ora locale, quindi richiede un altro pernottamento. La mattina successiva avrebbero fatto la loro visita al sito, ma ancora una volta gli orari dei voli impongono che il primo itinerario per Great Falls partisse alle 17:05 attraverso Salt Lake City, arrivando alle 22:04 ora locale, richiedendo così un altro pernottamento. Dopo la visita al negozio del mattino seguente, questo dirigente avrebbe preso un volo di mezzogiorno per Denver e, dopo una sosta di tre ore, un altro per arrivare finalmente a Bentonville alle 20:00. Queste tre visite al negozio richiederebbero quindi quattro interi giorni di lavoro, ma cosa accadrebbe se questo dirigente volasse privatamente? Partendo alle 9 del mattino, il primo volo diretto a Rock Springs impiegherebbe un’ora e 45 minuti per arrivare, con il cambio orario dell’ora, alle 9:45 ora locale. Dopo due ore di visita al negozio, l’aereo riprende alle 11:45, volando un’ora e 15 minuti a Spokane, arrivando a mezzogiorno ora locale. Dopo un’altra visita al negozio di due ore, l’aereo sarebbe decollato alle 14:00 per un volo di 45 minuti a Great Falls, arrivando alle 15:45 ora locale. Dopo un ultimo paio di ore in questo negozio, l’aereo sarebbe partito per l’ultima volta alle 17:45 diretto a Bentonville. Dopo 2 ore e 15 minuti di volo, atterrerà alle 21 ora locale, esattamente 12 ore dopo la partenza. Quello che è stato un viaggio di quattro giorni sui voli commerciali diventa una gita di un giorno in privato, ed è per questo che Walmart ha deciso che i jet privati ​​valevano la pena.

Si tratta di valutare il tempo dei propri dipendenti e hanno determinato che, anche per i vicepresidenti di livello relativamente basso, il loro tempo è abbastanza prezioso da valere la pena di farli volare privati. Ad esempio, uno dei velivoli che Walmart possiede e gestisce è il Learjet 45. Alla compagnia costa circa 4 dollari per miglio far funzionare questo velivolo tra cui personale di bordo, carburante, assicurazione, manutenzione e tutti gli altri costi variabili. Pertanto, le 2.900 miglia volate in quel giorno di viaggio a nord-ovest costerebbero loro circa $ 11.600. Risparmiando tre giorni, un valore di $ 3,900 al giorno significa che, supponendo che l’esecutivo a bordo lavori ognuno dei 260 giorni lavorativi all’anno, dovrebbero fare quasi esattamente $ 1 milione all’anno per questo viaggio in jet privato a Walmart – una quantità entro il regno delle possibilità per il management superiore in un’azienda così grande. Ovviamente, ciò non tiene conto dei costi di trasporto dell’hotel, del cibo e delle compagnie aeree con opzioni alternative, il che probabilmente equivale a migliaia di dollari e si suppone anche che ci sia un solo passeggero. Se l’aereo dovesse essere riempito alla sua capacità massima di nove, ogni passeggero avrebbe bisogno solo di essere pagato $ 111.000 all’anno per la spesa che vale la pena per la società, che è inferiore a ciò che un gestore di un negozio Walmart medio fa.

Ora, c’è un altro caso in cui i jet privati ​​possono avere un senso economico sul volo commerciale. Diciamo che Walmart stava cercando di espandersi nelle Filippine. Volo business class, costerebbe un minimo di $ 5.000 andata e ritorno a persona, richiede tre fermate e impiega più di 26 ore per andare da Bentonville a Manila. Volando in privato, però, un jet a lungo raggio come il Bombardier Global 7500 potrebbe farcela senza interruzioni, in sole 15 ore, trasportando 19 dei massimi dirigenti della compagnia. Dal momento che la società non possiede questo tipo di jet, probabilmente ne noleggerebbe uno al costo di circa $ 10.000 l’ora, o $ 150.000 per il viaggio. Mentre il costo del biglietto aereo commerciale è inferiore a questo, supponendo che l’amministratore delegato, che fa $ 24 milioni all’anno, sia a bordo, il valore delle undici ore del suo tempo risparmiato è di $ 97.000, chiaramente inclinando la matematica a favore del jet privato.

Il fenomeno generale della globalizzazione è stato eccezionale per il mercato dei jet privati, in quanto le aziende hanno bisogno di recarsi in luoghi lontani come questo. Specialmente quando le aziende esternalizzano la produzione e altre operazioni nei paesi in via di sviluppo, che non hanno molti servizi aerei, molte aziende hanno stabilito che i jet privati ​​sono il modo migliore per arrivare dove devono andare. Ma nonostante ciò, l’industria dell’aviazione privata è stata duramente colpita dalla crisi finanziaria globale e non si è ancora completamente ripresa. Mentre una parte di essa era un vero taglio dei costi, le aziende volevano anche dimostrare di raddoppiare il lusso liberandosi dei loro jet, anche se in alcuni casi potevano avere un senso economico. Si trattava di un’operazione di maquillage aziendale e, al giorno d’oggi, questi jet stanno arrivando con ottica più povera, per una buona ragione.

I jet privati ​​sono davvero orrendi per l’ambiente. Se volessimo pilotare quel Bombardier Global 7500, quello che poteva arrivare da Bentonville a Manila, con un solo passeggero a bordo, l’aereo sarebbe arrivato solo nel Sud Dakota prima che l’impronta di carbonio del passeggero superasse quella della persona media in un anno. Sempre più spesso questi jet vengono utilizzati per scopi che non possono essere giustificati economicamente.

Dal 2013, c’è stato un aumento del 10% tra i dirigenti di Fortune 100 di utilizzare i jet aziendali della propria azienda per scopi personali e di svago. A quanto pare, ciò giustifica il fatto che, in caso di emergenza lavorativa, potrebbe essere necessario tornare in ufficio rapidamente e il viaggio aereo commerciale potrebbe ostacolarlo. Le imprese che includono questo come vantaggio per i loro dirigenti, secondo una serie di ricerche, hanno prestazioni inferiori alla media del mercato in termini di rendimenti per gli azionisti di circa il 4% ogni anno. Ovviamente, la vera ragione per cui alcune società potrebbero avere jet privati ​​non è perché ha senso dal punto di vista economico, perché spesso non lo fa. È perché le persone che decidono se l’azienda utilizzerà questo servizio sono le stesse persone che lo useranno. In molti casi, la spiegazione non è economica, è sociale.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi