Consulenza. Perché scegliere un consulente indipendente? | Q Consulenze Finanziarie

Consulenza. Perché scegliere un consulente indipendente? Che garanzie ci sono rispetto alla consulenza degli ex promotori finanziari? Risponde Massimo Guerrieri di Q Consulenze Finanziarie.

Massimo Guerrieri, con la nascita dell’albo unico dei consulenti finanziari a dicembre 2018 è diventata operativa una figura, quella del consulente autonomo o indipendente. Ma ricordiamo in che cosa si distingue da chi offre consulenza in banca.

Diciamo che la principale differenza, quella che ci contraddistingue proprio come figura professionale, è la totale assenza di conflitto di interesse, e questa diciamo che viene regolamentata dalla legge, cioè regolamenti Consob che vietano qualsiasi tipo di conflitto di interesse per chi vuole dare a questo tipo di servizio, cioè la consulenza indipendente. Questa è una tutela per chi si rivolge a questa figura professionale, perché è certo che l’unico pagamento, non unicoguadagno, che questo consulente avrà, è dato dal compenso che viene pagato dal cliente, quindi non potrà far altro che fare gli interessi del cliente stesso.

Ma quali servizi vengono offerti e, soprattutto, bisogna disporre di un patrimonio cospicuo per affidarsi ad un consulente indipendente?

Allora i servizi offerti sono principalmente due. Da un punto di vista di analisi da investimenti e analisi finanziamenti, quasi tutti i cittadini hanno a che fare con le banche, con istituti di credito, perché hanno soldi o da investire oppure mutui o finanziamenti, per quanto concerne le aziende, da richiedere alla banca. Spesso e volentieri si trova il cliente da solo a fronteggiare la banca con i relativi bancari e/o promotori finanziari, in ogni caso persone che lavorano e vengono pagati dalla banca stessa. Ora, con questa figura, anche il cliente potrà avvalersi di un suo consulente. Questo onde evitare truffe, perdite di denaro o pagare eccessivi costi.

Ma quali sono gli step della consulenza finanziaria indipendente riguardo gli investimenti?

La consulenza è accessibile a tutti, e gli step sono, come si evince anche da questa diapositiva, sono principalmente… la prima cosa è la conoscenza, la conoscenza vicendevole, quindi andare ad approfondire quello che è poi un rapporto fiduciario, per poi andare ad analizzare gli investimenti o i finanziamenti al fine di ottimizzarli. Questo processo porta due cose: la prima è una maggior tranquillità, perché “la verità vi farà liberi”, ha detto qualcuno, ed io aggiungo “dei soldi più in tasca”, perché non solo sapendo e conoscendo le cose posso dormire sonni tranquilli, ma normalmente mi porta anche dei vantaggi economici. In questo modo riesco a pagarmi la consulenza, e per di più ad avere un vantaggio, un beneficio appunto avendo più soldi sul conto corrente.

A questo proposito va bene tutto questo che ci siamo detti, ma chi ci sta ascoltando sono sicuro che si chiederà: come viene calcolata la parcella di un consulente indipendente?

Anche questa è una novità. Cioè, nel mondo bancario normalmente le persone non sono abituate a ricevere fattura, neanche a sapere quanto realmente pagano per i servizi di investimento e finanziamento, perché l’unica cosa normalmente che fino a oggi ci è stata comunicata sono stati i costi del conto corrente tramite l’estratto conto, anche se in futuro appunto dovrà cambiare, dovrà esserci più trasparenza. Nel caso del consulente indipendente invece no. Anche qua i costi sono molto chiari, perché c’è un preventivo, e poi una fattura, quindi come qualsiasi libero professionista, così come i commercialisti, gli avvocati, è proprio una libera professione dove si vedono prima i vantaggi, i benefici e i costi, quindi tutto molto trasparente, e aggiungo io anche molto utile, perché come dicevamo poc’anzi abbiamo a che fare con un sistema che tutto è meno che trasparente.

Quindi nessuna sorpresa finale al termine di un percorso di consulenza finanziaria per chi se ne serve.

Diciamo che le sorprese ci sono, e sono sorprese positive, perché questa consulenza porta dei vantaggi economici. Non dimentichiamoci che parliamo di denaro, quindi oltre a conoscere la verità e a dormire sonni tranquilli, questa consulenza porta normalmente vantaggi economici, cioè più soldi in tasca ai risparmiatori e/o a chi ha necessità, alle aziende che hanno necessità di finanziamenti.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi