Banche. Top 1000 World Banks 2019: Africa

Dalla performance incerta dei finanziatori sudafricani alla continua ascesa delle loro controparti egiziane, Brian Caplen e John Everington di The Banker discutono i risultati africani delle 1000 migliori banche mondiali di quest’anno.

Mentre le prestazioni economiche dell’Africa hanno continuato a migliorare durante il periodo in esame nel 2018, un quadro generale di crescita costante ha mascherato fortune miste nelle sue maggiori economie, non da ultimo la centrale bancaria del Sudafrica. Una recessione tecnica nella seconda metà del 2018 e l’indebolimento del valore del rand hanno visto le banche sudafricane perdere terreno nella classifica generale delle Top 1000 World Banks, pur mantenendo le loro posizioni più alte per il continente.

Delle prime 10 banche africane per capitale di classe 1, la Standard Bank del Sudafrica mantiene il primo posto nella classifica del 2019 con $ 9,8 miliardi. Ciò ha rappresentato un calo del 3,7% sul capitale di classe 1 della banca nelle classifiche 2018, tuttavia, con la sua posizione nella tabella globale che è scesa dal 145° al 149° posto.

Il quadro è sostanzialmente lo stesso per gli altri principali istituti di credito del Sudafrica. FirstRand mantiene la sua seconda posizione nella tabella Africa (e la sua 173a posizione nelle classifiche globali) nonostante un calo del 2,3% nel capitale di classe 1 durante il periodo in esame. Il Gruppo ABSA e Nedbank mantengono le rispettive posizioni terza e quarta nelle classifiche africane, nonostante entrambe abbiano subito cali a due cifre nelle posizioni di capitale di classe 1 nel corso del periodo. Il gruppo ABSA scende di 14 posizioni al 184° posto nella classifica globale del 2019, con Nedbank che scende di 23 posizioni al 240°.

I finanziatori egiziani, al contrario, si sono basati sui guadagni degli anni precedenti, registrando ancora una volta una crescita impressionante nel capitale di classe 1 durante il periodo in esame del 2019. La Banca Nazionale Egiziana completa i primi cinque africani con un capitale di classe 1 di $ 4,6 miliardi, un aumento del 18,1% rispetto al periodo 2018, portando la sua classifica globale per il 2019 al 266° posto, dal 288° del 2018. La Banca Nazionale Egiziana è una dei tre egiziani istituti di credito nelle classifiche più importanti per l’Africa per il 2019; Banque du Caire ha registrato un aumento del capitale di classe 1 del 23,9%, con Commercial International Bank (CIB) che ha registrato un aumento del 9% nel periodo.

La CIB si colloca al terzo posto tra i primi cinque istituti di credito regionali dell’Africa in base al loro ritorno sul capitale (ROC). Il Banco de Fomento Angola è in testa alla classifica per il secondo anno consecutivo, con un ROC del 93,5%, in aumento rispetto al 51,6% nella classifica 2018. Guaranty Trust Bank of Nigeria occupa la seconda posizione, mentre il Banco Angolano de Investimentos e il Banco BIC – entrambi angolani – occupano rispettivamente il quarto e il quinto posto.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi