Compra, mantieni, vendi. 6 azioni internazionali per l’economia del coronavirus | Livewire

Chi poteva sapere che nel 1982, quando la Fat Larry’s Band cantava “Zoom”, questa parola sarebbe diventata sinonimo del nome della società di software da 57 miliardi di dollari che ha reso possibile l’era del lavoro a domicilio? Nonostante i blocchi di massa, Zoom e un gruppo di altre aziende stanno vedendo i prezzi delle loro azioni “volare in alto in un cielo al neon” in mezzo all’economia dei coronavirus.

In questo speciale sulle azioni globali, Nick Griffin di Munro Partners e Charlie Aitken di Aitken Investment Management chiacchierano con Matthew Kidman sulle prospettive di Zoom (NAS:ZM); l’applicazione di media streaming Spotify (NYS:SPOT); l’e-commerce e il cloud titan Amazon (NAS:AMZN) e la ricercatrice del vaccino per il COVID-19 Johnson & Johnson (NYS:JNJ). Nominano anche altri 2 stock di alta qualità e a prezzi ragionevoli che potrebbero vedere un “no turningin’ back” (non si torna indietro) lungo la la strada.

Matthew Kidman: Benvenuti a Buy Hold Sell, offerto da Livewire Markets. Sono Matthew Kidman, e oggi mi hanno raggiunto Nick Griffin di Munro Partners e Charlie Aitken di Aitken Investment Management. Ed è l’economia del coronavirus. Chi avrebbe mai immaginato, nel 1982, quando Fat Larry cantava Zoom, di avere tra le mani un’azienda da 57 milioni di dollari? Zoom Video Communications. La usiamo tutti. Nick, comprare, tenere o vendere?

Zoom Video Communications (NAS:ZM)

Nick Griffin (Vendere): E’ una vendita, temo. In realtà sono 57 miliardi di dollari, ed è questo il problema. Quindi il prodotto ci piace molto. È una grande esperienza d’uso, ma a 57 miliardi di dollari è un po’ troppo costoso per qualcosa che ottengo con il mio abbonamento Microsoft, francamente.

Matthew Kidman: Charlie, non possiamo farne a meno in questi giorni. Stiamo zoomando dappertutto. Comprare, tenere o vendere?

Charlie Aitken (Vendere): Vendere. Si può andare altrove. Puoi usare i team Microsoft. E penso che quando hai visto qualcosa passare da 10 milioni di utenti giornalieri a 200 milioni di utenti giornalieri e le azioni sono aumentate del 90%, come dice Nick, 57 miliardi di dollari, sono troppo ricchi per noi.

Spotify (NYS:SPOT)

Matthew Kidman: In questi giorni non ti è permesso socializzare. Spotify ti dà un po’ di divertimento, non è costoso. Comprare, tenere o vendere, Charlie?

Charlie Aitken (Vendere): Venderemo Spotify. Non ci piace il business dello streaming musicale. Pensiamo che le etichette musicali controllino davvero l’industria. Pensiamo che sia solo un business di distribuzione e pensiamo che una parte della domanda di podcast scenderà nell’ambiente attuale perché la gente non fa il pendolare per andare al lavoro.

Matthew Kidman: Nick, ti vedo un po’ come un “muso”. Tu ami la tua musica. Spotify, comprare, tenere o vendere?

Nick Griffin (Comprare): Sì, guarda, l’abbiamo preso come un acquisto, credo. Sono 20 miliardi di dollari. È uno dei pochi player nel settore dello streaming musicale. Tutto il mondo andrà in streaming musicale. Dovrete aspettare molto tempo, ma dovrebbe funzionare a lungo termine.

Amazon (NAS:AMZN)

Matthew Kidman: Ora, uno dei vostri preferiti, la logistica, i servizi internet, più grande del fiume stesso. Amazon, comprare, tenere o vendere, Nick?

Nick Griffin (Comprare): Oh, è sicuramente un acquisto. Guarda, è stata la nostra posizione numero uno nel fondo fin dal primo giorno alla Munro. La posizione numero uno dal 2013. E onestamente penso che sarà ancora la posizione numero uno tra cinque anni. Vince solo in due settori principali e non riesco a vedere chi li prende da qui.

Matthew Kidman: Quasi controllano il mondo, Charlie, e anche al presidente Donald Trump non piacciono. Comprare, tenere o vendere Amazon?

Charlie Aitken (Comprare): Comprare. Nei nostri tre migliori titoli. D’accordo con Nick su tutti questi commenti, ma ci sono anche molte persone che hanno usato Amazon per la prima volta nelle ultime tre settimane, e l’e-commerce riguarda l’acquisto di nuovi adattatori e nuove persone e nuovi clienti. Credo che questo sia stato un grande momento per Amazon. Penso che lo stock sia a buon mercato. Penso che sia un acquisto forte.

Johnson & Johnson (NYS:JNJ)

Matthew Kidman: Andiamo, oh, beh, sanità, beni di consumo, Johnson & Johnson. Comprare, tenere o vendere, Charlie?

Charlie Aitken (Hold): Hold I’d put hold on J&J. Il 50% delle sue entrate da prodotti farmaceutici, il 30% da dispositivi medici. Questo ovviamente ne sta traendo beneficio al momento, ma anche lo strascico di molti problemi di contenzioso. Quindi solo un’attesa per noi.

Matthew Kidman: Nick, che ne pensi? Ha avuto molti problemi intorno al contenzioso e quant’altro, ma al momento è davvero in zona perché abbiamo bisogno di tutti i loro prodotti. Comprare, tenere o vendere?

Nick Griffin (Hold): Anche noi siamo in attesa. È un po’ noioso. Probabilmente si può trovare di meglio con le singole aziende. L’ultima cosa che direi è che, guarda, i dispositivi medici, la chirurgia elettiva è in attesa al momento. Quindi abbiamo avuto qualche problema con quelle azioni ultimamente.

Pernod Ricard (ETR:PER)

Matthew Kidman: Ok, ecco la tua occasione, qual è l’azione che farà davvero, davvero bene in questa economia da coronavirus? Nick?

Nick Griffin (Acquistare): Sì. Quindi un’azione che è ipervenduta che pensiamo ancora ci piaccia molto ed è ad una valutazione ragionevole sarà Pernod Ricard. Personalmente, so che il mio consumo di alcolici è probabilmente aumentato un po’, e non credo di essere l’unico qui. E così, da questo punto di vista, le scorte sono il 25% dei suoi massimi, si paga meno di 20 volte il guadagno, si ottiene un rendimento del 2,5%, e il consumo di alcolici cresce strutturalmente nel tempo, man mano che la gente si arricchisce e i mercati emergenti si evolvono verso gli alcolici premium. Quindi è un business abbastanza semplice e sicuro in questo ambiente e lo si ottiene con una valutazione a sconto.

Alphabet (NAS:GOOG/GOOGL)

Matthew Kidman: Charlie, hai qualcosa che ci terrà in salute?

Charlie Aitken: Beh, non so se ci terrà in salute, ma al momento è nel posto giusto. Mi piace ancora Alphabet. Penso che Alphabet sia economica con un rendimento del 5% di cashflow gratuito. Le entrate continueranno a crescere a cifra doppia, nonostante il fatto che, al momento, la spesa per gli annunci sia un po’ arretrata. Ancora il motore di ricerca dominante. 132 miliardi di dollari in contanti nel suo bilancio. A me sembra un business con grande opzionalità anche con il business delle Altre Scommesse. Quindi penso che Alphabet sia economico, quaggiù. Penso, guarda, ci saranno alcune leggere revisioni dei guadagni negative nei trimestri attuali, ma credo che tu stia comprando un’azienda tremenda che sta dominando il suo campo.

Matthew Kidman: L’economia del coronavirus. È contagiosa, ma ci sono alcune azioni che sono totalmente immuni.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi