3 scelte di azioni growth | Morningstar

Rachel Winter di Killik guarda a 3 azioni di tipo growth, cioè crescita e, più nello specifico, Schneider Electric, ASML e McDonald’s.

***************

Schneider Electric è un’azienda francese che si concentra sulla gestione dell’energia e sull’automazione industriale, che sono due temi molto importanti al momento. I leader mondiali stanno attualmente cercando di decarbonizzare l’economia mondiale e questo richiederà un passaggio dai combustibili fossili all’elettricità, ma anche una grande riduzione della quantità di energia complessiva che viene consumata, ed è qui che entra in gioco la gestione dell’energia, ed è un’area di competenza di Schneider Electric.

Al momento, un’enorme quantità di energia viene sprecata perché le nostre case e fabbriche contengono così tanti dispositivi che sono accesi e utilizzano energia quando non è necessario. Schneider Electric produce componenti elettrici e software che lavorano insieme per assicurare che i dispositivi usino l’energia in modo più efficiente, e questo potrebbe significare spegnere questi dispositivi quando non sono in uso, ma potrebbe anche significare usare l’energia in momenti migliori. Per esempio, i veicoli elettrici si ricaricherebbero automaticamente nel mezzo della notte piuttosto che nelle ore di punta, quando la rete è sottoposta a maggiore pressione. Ci sono così tanti elementi nel modello di business di Schneider Electric che l’aiutano a usare l’energia in modo più efficiente, e non è possibile esaminarli tutti in questo video oggi. Ma, grazie alla sua esperienza nella gestione dell’energia, Schneider Electric è stata riconosciuta ripetutamente come una delle aziende più sostenibili al mondo, ed è per questo che così tanti gestori di fondi sono attualmente molto interessati ad averla nei loro portafogli.

Nell’ultima settimana, abbiamo visto un sell-off nei titoli di crescita. Quindi, ci siamo guardati intorno per cercare di trovare alcune interessanti opportunità di acquisto, e una delle società che abbiamo osservato si chiama ASML, che ha sede nei Paesi Bassi, e produce attrezzature per la fotolitografia da utilizzare nell’industria dei semiconduttori. La fotolitografia implica l’uso di una luce per disegnare modelli di circuiti su wafer di silicio per l’uso nell’industria dei semiconduttori, e significa che è possibile fare il tipo di chip più piccolo ed efficiente disponibile. E finora, nessun’altra azienda è stata in grado di produrre queste macchine fotolitografiche, il che significa che ASML ha attualmente un monopolio naturale.

Si stima che ci sono attualmente 40 miliardi di dispositivi connessi in uso oggi, quindi circa 5 per ogni persona sul pianeta. Nei prossimi 10 anni questo numero dovrebbe crescere fino a 350 miliardi o 41 dispositivi connessi per ogni persona sul pianeta. E questo significa che il mercato dei semiconduttori e quindi l’opportunità per ASML è destinata a crescere in modo significativo. Quello che stiamo vedendo al momento è anche la crescita di quello che viene chiamato nazionalismo dei semiconduttori, e questo significa che i principali paesi del mondo vogliono avere il controllo sulle loro tecniche di produzione di semiconduttori. Vogliono controllare l’intero processo piuttosto che importare chip finiti da altri paesi, e questo significa che probabilmente ci sarà più domanda per le macchine che ASML sta producendo attualmente.

L’ultima società che stiamo guardando è McDonald’s, che è una società che tutti conosciamo molto bene. A differenza di molti ristoranti, McDonald’s ha fatto molto bene durante il blocco per due ragioni diverse. Uno era la rete Drive Thru dell’azienda e l’altro era che l’azienda ha speso gli ultimi anni per espandere le sue capacità di consegna, e questo è andato molto bene durante il blocco. Un’altra cosa che McDonald’s ha cambiato durante il blocco è stato il suo menu. Così, McDonald’s ha realizzato che circa il 70% dei suoi profitti proveniva da quello che ha chiamato il suo menu principale.

Così, durante il blocco, ha davvero ridotto la sua offerta, offrendo solo il menu principale. E si è resa conto che questo ha portato a enormi guadagni di efficienza. Le sue cucine sono diventate più efficienti; è stata in grado di servire il cibo più rapidamente, e questo ha portato a grandi guadagni nell’esperienza del cliente. Così, ora che l’isolamento è finito e l’economia globale sta ricominciando ad aprirsi, McDonald sta in qualche modo continuando con il menu slim down nella speranza che questo continui a renderla più efficiente. Quindi, McDonald’s ha fatto molto bene durante il blocco, ma crediamo che ora che l’economia globale sta ricominciando ad aprirsi, McDonald’s è ben posizionato per crescere ulteriormente in futuro.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi