Risparmio. Ci sono nuovi modi per farlo

Risparmio. Ci sono nuovi modi per farlo

Cristiana Naddeo, fondatrice di PENSACI OGGI, intervistata il 24 dicembre 2016 da Cosimo Pastore nella rubrica Soldi all’interno di Magazine7 su La7, parla delle nuove modalità di risparmio accessibili a tutti.

Sono passati più di 8 anni dal fallimento di Lehman Brothers, che ha scatenato la più grave crisi economica della storia dal 1929. Da allora molte cose sono cambiate. Soprattutto per i più giovani, che hanno dovuto adattarsi a un contesto dove il posto fisso è sempre più difficile da trovare, il lavoro sempre più precario e bisogna pensare quindi con grande anticipo ad integrare la propria pensione futura. Ne parliamo con Cristiana Naddeo, fondatrice di Pensarci Oggi, il salvadanaio 4.0 creato da Zenit Sgr proprio per i più giovani. Per insegnarli il concetto di risparmio.

Certo il contesto economico è sicuramente cambiato negli ultimi anni. Il mondo del lavoro non è più quello di una volta. I ragazzi fanno fatica a trovare lavoro, e anche quando lo trovano spesso non è un lavoro come lo consideravamo una volta, cioè un lavoro dipendente. Quindi e’ importante per loro ad iniziare a pensare fin da subito alla pensione. Comunque a risparmiare perché non avranno più le garanzie che hanno avuto negli ultimi anni.

Quindi davvero bisogna rassegnarsi in qualche modo a diminuire il proprio tenore di vita una volta andati in pensione?

Per mantenere buono il proprio tenore di vita bisogna pensare a formule di investimento alternative che accompagnino, durante tutta la vita lavorativa, la persona. Quindi che possano permettere di risparmiare, di accantonare delle somme. Di arrivare alla fine a poter integrare con i risparmi ed il gruzzolo che uno si è fatto la propria pensione. Che magari è stata fatta dal datore di lavoro.

Anche se in realtà oggi per un giovane, soprattutto se è un lavoro precario, è difficile mettere dei soldi da parte…

Sì, è difficile se si ha un lavoro precario. La cosa importante è iniziare molto presto. Iniziare fin da subito. Bastano anche piccole somme di denaro. L’importante è essere costanti nel tempo. Si può cominciare con 100 euro, che è il primo versamento, Poi i versamenti successivi sono 10 euro, o multipli di 10. Quindi in realtà basta anche solo rinunciare ad una pizza od un cinema per poter comunque continuare ad accumulare dei soldi. Per questo motivo abbiamo pensato ad un salvadanaio digitale, che si chiama Pensaci Oggi, che è un prodotto molto flessibile. Ti permette di investire anche piccole somme nel tempo, ma che possono aiutarti a costruire ed a seguire i tuoi obiettivi futuri.

Si tratta quindi di una sorta di portafoglio pensato per i giovani…

Sì, pensato per i giovani innanzitutto. Ma anche per i meno giovani. Perché comunque oggi tutti hanno bisogno di risparmiare. Tanta gente magari ha un lavoro, non da sempre, a tempo indeterminato. Quindi è importante risparmiare per il proprio futuro, per tutti, direi. In questo senso abbiamo anche pensato a dalle promozioni. Questo prodotto può essere anche regalato, visto che siamo in periodo natalizio, ai propri figli, ai propri nipoti da parte dei genitori. Questo per aiutarli ad iniziare questo percorso di accantonamento. Noi facciamo una promozione.

Un’ultima domanda. Davvero dove vengono investiti, man mano, i soldi versati a Pensaci Oggi?

Pensaci Oggi è un fondo comune d’investimento. Quindi i soldi sono investiti in questo fondo, che ha un obiettivo di investimento a lungo termine. E’ un prodotto che ha un orizzonte lungo e investe nei trend, nei macrotrend, anche nell’azionario internazionale. Ha un costo molto contenuto. E’ studiato apposta perché chi investe digitalmente possa usufruire di questi benefici. Quindi ha solo una commissione di gestione dell’1 per cento. Non ha costi di ingresso, non ha nessun altro posto ulteriore. Quindi è importante usarlo, iniziare ad usarlo per poter risparmiare e far crescere i propri soldi.

Altri post che potrebbero interessarti