Obbligazioni. Curva dei rendimenti. Che cos’è? Perché si sta appiattendo? | The Plain Bagel

Potremmo aver letto articoli di notizie o sentito da qualche parte che “la curva dei rendimenti delle obbligazioni si appiattisce”, ma cosa significa? Scopriamolo con questo video.

Potremmo aver sentito voci che gli analisti si aspettano una recessione nei prossimi anni. Mentre le ragioni vanno da elevati livelli di debito a politiche fiscali aggressive, c’è un segnale che è un po ‘difficile da capire: la curva dei rendimenti. Anche se questo indicatore può sembrare abbastanza semplice, c’è molto da interpretare, ed a molti non piace quello che vedono.

Se seguite i mercati, probabilmente avete sentito gli analisti che fanno riferimento a qualcosa chiamata curva dei rendimenti, quando si parla di economia. Forse avete anche avuto la possibilità di vedere la curva stessa di sfuggita, o forse … sapete di cosa sto parlando … a prescindere, la curva dei rendimenti è stata sotto i riflettori di recente. Quindi, probabilmente vale la pena prendersi il tempo per capire. Dopotutto, se volete crederci, seguire la curva dei rendimenti può aiutare a prevedere il futuro … in un certo senso.

Vedete … è opinione diffusa che la curva dei rendimenti sia un indicatore guida, e che alcuni movimenti di forma siano segnali di cattive notizie a venire. Ma prima di entrare nelle cose avanzate, analizziamo quale sia effettivamente la curva dei rendimenti.

Quando parliamo di rendimenti e investimenti, ci riferiamo a quanto un investitore viene pagato dai propri investimenti in percentuale del valore delle partecipazioni. Con le azioni, avremo il rendimento da dividendo, che è il dividendo pagato diviso per il prezzo del titolo. Ma per la curva dei rendimenti, stiamo effettivamente facendo riferimento ai rendimenti dei titoli. Quindi l’interesse, o il pagamento di una cedola, come percentuale del suo prezzo. Se un’obbligazione paga un coupon di $ 60 l’anno, e si scambia a $ 1.000, il suo rendimento è del 6%. Il rendimento fondamentalmente ti dice quanti soldi sta generando il tuo denaro. Ma poiché si basa su un prezzo di investimento, cambia con il valore del legame. Se il bond scende al prezzo di 950 dollari, il rendimento sale al 6,3%. Ovviamente, questo non significa molto se si mantiene l’obbligazione alla scadenza, ma se vendete le vostre obbligazioni, questo le renderà più attraente per gli altri investitori, ignorando tutto il resto. Dopo tutto, stanno ricevendo gli stessi pagamenti in dollari di noi. Un semplice $ 50 in meno per riceverli. In alternativa, se le nostre obbligazioni salgono di prezzo, allora diventeranno meno attraente, un punto importante che toccheremo di nuovo in seguito. Ma questa è la parte di rendimento.

La parte curva arriva quando prendiamo una serie di obbligazioni, e tracciamo i loro rendimenti. Quindi, disegniamo i nostri due assi e mettiamo i rendimenti sull’asse y. Sull’asse delle ascisse, metteremo le nostre scadenze sulle obbligazioni, che si riferiscono al periodo in cui il legame in questione è eccezionale. Le obbligazioni sono debito, dopo tutto e, come la maggior parte dei debiti, devono essere rimborsati ad un certo punto. Per quanto riguarda le obbligazioni da cui ricaviamo i dati, possiamo utilizzare qualsiasi serie per creare una curva di rendimento. Ma se vogliamo ottenere la curva dei rendimenti, quella di cui parlano tutti i giornalisti, beh, allora dobbiamo usare le obbligazioni del Tesoro USA, che sono obbligazioni emesse dal governo degli Stati Uniti. Quindi, se prendiamo obbligazioni del Tesoro da una varietà di scadenze e tracciamo i loro rendimenti, finiamo con una curva. Ora, la forma della curva di rendimento è molto importante. Noterete che la pendenza in salita significa che le obbligazioni a più lungo termine pagano agli investitori tassi di interesse più elevati.

C’è una serie di teorie sul perché, ma ne evidenzierò solo una: la teoria della liquidità premium. L’idea è che le obbligazioni a più lungo termine rappresentano un rischio più elevato per gli investitori rispetto alle obbligazioni a breve termine, poiché vincolano i tuoi soldi per un periodo di tempo più lungo, oltre il quale un evento negativo può influire sul valore del tuo bond, o su un investimento più interessante che potrebbe arrivare.

Ad esempio, supponiamo che si abbiano due investitori, uno che acquista un titolo di stato a due anni e uno che acquista un titolo di stato decennale, e diciamo che dopo un anno e mezzo il governo inizia a emettere obbligazioni con tassi d’interesse più elevati . Mentre ciò danneggerebbe il valore di entrambe le obbligazioni in circolazione, dal momento che ora sono meno attraenti, l’investimento con il bond a 2 anni non sarebbe troppo preoccupante. Anche se il valore di mercato delle loro obbligazioni è diminuito, recupereranno l’intero valore nominale del prestito, l’importo preso in prestito dal governo, in sei mesi, quando sarà scaduto, mentre l’investitore obbligazionario decennale dovrà aspettare più a lungo, anche se ora c’è un’opzione di investimento più attraente. Mentre il detentore di obbligazioni biennali può passare in precedenza agli investimenti più interessanti, il detentore di obbligazioni decennali dovrà vendere la propria obbligazione a un prezzo scontato o attendere otto anni e mezzo, accettando il rendimento più basso per tutto il tempo.

Pertanto, le obbligazioni a più lungo termine offrono meno opzioni agli investitori e, di conseguenza, tendono a pagare agli investitori una cedola a premio di liquidità per compensare il rischio aggiuntivo. Questo è ciò che causa la curva del rendimento in salita, che è conosciuta come una curva normale. Quindi, tutto sommato, la curva dei rendimenti è piuttosto semplice: visualizza semplicemente la differenza dei tassi di interesse tra le diverse scadenze delle obbligazioni. In effetti, è così semplice che alcune persone non usano nemmeno il tutto, producendo invece un singolo numero, noto come lo spread di rendimento, che è la differenza tra i rendimenti dei titoli del tesoro a dieci anni e quelli dei titoli a due anni. Quindi, il grafico è così semplice … perché le persone si preoccupano così tanto di questo? Ecco dove diventa interessante.

La vecchia curva non sembra sempre normale; a volte cambia forma. Ad esempio, la curva di volta in volta si è appiattita, e quando ciò accade, gli investitori tendono a credere che le recessioni siano in aumento. Per capire perché, dobbiamo prima capire come una curva di rendimento piatta possa naturalmente essere causata o dall’aumento dei rendimenti a breve termine, o dai rendimenti a lungo termine in calo.

La Federal Reserve ha molta influenza sul lato sinistro della curva, ma il lato destro è più difficile da controllare. Dopotutto, se la Fed aumentasse i tassi delle cedole delle obbligazioni, ci vorrà molto tempo prima che tutte le obbligazioni a lungo termine in circolazione maturino, e che il nuovo tasso si rifletta nella curva dei rendimenti. Ma c’è qualcosa che può causare il lato destro muoversi molto velocemente. Ricordate, ci sono due parti dell’equazione di rendimento: il pagamento delle cedole delle obbligazioni, che è basato sul tasso di interesse federale, e il prezzo delle obbligazioni, e se le persone iniziano a richiedere più obbligazioni a lungo termine, ciò causerà un aumento dei prezzi. Quindi, se vediamo più persone che comprano sul lato destro della curva, ciò appesantirà i rendimenti obbligazionari a lungo termine, provocando una curva dei rendimenti sfavorevole.

Ora, ecco perché questa è una brutta cosa. Con una curva di rendimento piatta, gli investitori hanno acquistato obbligazioni a lungo termine al punto in cui il rendimento non è più allettante di quello delle obbligazioni a breve termine. In altre parole, gli investitori ritengono che esista un rischio maggiore là fuori che superi il rischio di obbligazioni a più lungo termine. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che si aspettano un calo dei tassi di interesse futuri e si stanno affrettando a garantire i tassi attuali o perché si aspettano che altri investimenti si comportino male. Entrambe derivano da aspettative che l’economia rallenterà, sia a causa del rallentamento della domanda dei consumatori a livelli di debito in aumento o di altri dati economici.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi