Futuro. La comunicazione mentale e la conoscenza infinita sono all’orizzonte | Big Think

Nel futuro prossimo i chip di computer, secondo il fisico teorico Michio Kaku, costeranno un centesimo, che è il costo della carta di scarto. Saranno così pervasivi, saranno persino attaccati al tuo bulbo oculare. Saranno nella tua lente a contatto, permettendoti di battere le palpebre e di andare online – avrai accesso a Internet e sarai in grado di accedere alle conoscenze memorizzate su Internet. In futuro, dice Kaku, saremo in grado di trasmettere emozioni e ricordi l’un l’altro tramite “rete cerebrale”. Ciò renderà obsoleti gli emoji e le forme di intrattenimento attuali, come i film con suono e schermo.

Il dott. Michio Kaku è il co-fondatore della teoria dei campi di stringhe, ed è oggi uno degli scienziati più riconosciuti al mondo. Ha scritto 4 Best Sellers del New York Times, è il corrispondente scientifico per CBS This Morning e ha ospitato numerosi speciali scientifici per BBC-TV, Discovery/Science Channel. Il suo programma radiofonico trasmette a 100 stazioni radio ogni settimana. Il Dr. Kaku detiene la cattedra Henry Semat in fisica teorica presso il City College di New York (CUNY), dove ha insegnato per oltre 25 anni. È stato anche visiting professor presso l’Institute for Advanced Study di Princeton, nonché alla New York University (NYU).

Alla fine, un chip di computer costerà un centesimo, che è il costo della carta di scarto. Saranno ovunque e da nessuna parte, incluso il bulbo oculare, nelle lenti a contatto. Sbatterai le palpebre e sarai online. E chi saranno le prime persone ad acquistare lenti a contatto per Internet? Studenti universitari, con esami finali. Lampeggeranno e vedranno tutte le risposte al mio esame proprio lì, nella loro lente a contatto.

E questo può essere molto utile, se sei ad un cocktail party, e ci sono delle persone molto importanti che potrebbero influenzare il tuo futuro. Ma tu non sai chi sono. In futuro, saprai esattamente a chi aspirare in qualsiasi cocktail party. In un appuntamento al buio, potrebbero essere fantastici. Perché, naturalmente, il tuo appuntamento al buio potrebbe dire che è single, è ricco e ha successo. Ma la tua lente a contatto dice che paga il mantenimento dei figli, che ha divorziato per tre volte e che il ragazzo è un perdente totale.

Quindi, sì, avremo una conoscenza quasi infinita. E poi, oltre a questo, comunicheremo mentalmente. Cioè, saremo in grado di pensare alle e-mail, pensare a immagini, ricordi e inviarli su internet. Già possiamo registrare i ricordi. Questo è stato fatto due anni fa alla Wake Forest University e anche a Los Angeles. Siamo stati in grado di registrare piccole memorie, brevi ricordi, nei topi. Ora viene fatto sulle scimmie. Successivamente, i malati di Alzheimer spingeranno un pulsante, e i ricordi si riverseranno nel loro ippocampo. E forse, un giorno, spingerai un pulsante e avrai quella vacanza che non hai mai avuto.

Quindi, stiamo entrando in una nuova era, in cui Internet potrebbe diventare la rete del cervello. La rete del cervello potrebbe sostituire Internet digitale. Invece di zero e uno, invierai emozioni, sentimenti, ricordi su internet. E, naturalmente, gli adolescenti lo adoreranno. Invece di mettere una faccia felice alla fine di ogni frase, metteranno tutta l’emozione – la loro prima danza, il loro primo appuntamento, il loro primo bacio, proprio lì su internet. E questo rivoluzionerà l’intrattenimento.

Perché … ricordi il parlato? Quando arrivò il parlato, i film muti cessarono l’attività. Nessuno voleva vedere Charlie Chaplin quando si sentivano gli attori parlare. Quindi, i film non sono niente, ma suoni e uno schermo. Pensa a cosa accadrà quando sentirai emozioni, sensazioni, sentirai ciò che l’attore prova. Allora i film sembreranno così barbarici. Sembreranno simili a una tecnologia dei dinosauri, una volta che avremo una rete cerebrale capace di inviare emozioni, sentimenti, su Internet.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi