Assistenti intelligenti. Perché Amazon Alexa e Google Assistant stanno diventando onnipresenti | CNBC

Fino a poco tempo fa, Amazon e Google hanno gareggiato per la presenza nelle nostre case attraverso i propri gadget: assistenti intelligenti come Amazon Echo e Google Home, componenti aggiuntivi TV come Chromecast e Fire TV, e persino sistemi di sicurezza domestica come Nest and Ring.

Al CES 2019, questa competizione è stata portata ad ebollizione, mentre i partner di entrambe le società hanno lanciato dozzine di prodotti che porteranno Amazon Alexa e Google Assistant in quasi ogni aspetto della nostra vita.

Ho frequentato il CES per più di un decennio, ed è sempre sede di tutti i tipi di molte novità, dai robot ai prodotti che tracciano la salute, ed alle ultime tecnologie televisive. Mentre quelle cose erano tutte in mostra anche quest’anno, non ho potuto fare a meno di notare la massiccia presenza di Google e Amazon, due aziende che non esistevano nemmeno al CES un paio di anni fa. Questo perché i loro assistenti intelligenti, quelli che puoi controllare con la voce, vengono incorporati in quasi tutte le categorie di nuovi prodotti introdotti al CES, dai televisori ai forni, persino ai tosaerba ed ai servizi igienici.

Quest’anno Google ha triplicato le dimensioni del suo stand, dove ha persino avuto un ottovolante che ha portato i ciclisti attraverso un’esperienza che spiegava come utilizzare l’Assistente Google durante la giornata, dall’assumere indicazioni stradali e informazioni sul traffico per ordinare cibo e scattare un selfie.

Amazon aveva tre cabine diverse. Ce n’era uno per “Key by Amazon”, che mostrava come si possono consegnare i pacchi all’interno della tua casa, nella tua auto e – novità di quest’anno – nel tuo garage. Aveva anche uno stand dedicato a Ring, il suo sistema di sicurezza domestica, che mostrava una gamma di nuovi prodotti come telecamere di sicurezza e luci. Amazon aveva anche un’intera stanza dove aveva una serie di prodotti dei suoi partner, tra cui occhiali intelligenti, macchine da caffè, forni e altro, tutti con il built-in di Alexa.

Entrambe le aziende hanno anche rivelato quanto siano diffusi i loro ecosistemi.

Google ha dichiarato che entro la fine di gennaio, oltre 1 miliardo di dispositivi avrà integrato Google Assistant. Questo è salito da 500 milioni a maggio, ma gran parte di questa crescita è dovuta al fatto che Assistant ora viene fornito come funzionalità standard sui telefoni Android. Google Assistant è anche integrato in 10.000 diversi dispositivi per la casa intelligente da più di 1.600 marchi, afferma la società.

Amazon ha dichiarato che ora ci sono più di 150 prodotti con Alexa integrato direttamente – il che significa che puoi parlarci senza possedere un’Echo – e più di 28.000 prodotti di 4.500 marchi che lo supportano. Ciò significa che hai bisogno di Amazon Echo per controllare il gadget. Amazon ha anche dichiarato di aver venduto più di 100 milioni di dispositivi Alexa.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi