Assicurazioni. Quando le polizze possono essere un buon investimento | Q Consulenze Finanziarie

Un esempio di strumenti che vale la pena considerare. Non tutte le assicurazioni nascono per nuocere, si potrebbe dire. Q Consulenze spiega perché.

Nei vostri interventi avete più volte fatto riferimento alla possibilità di investire con un rischio basso e rendimenti di buon livello. A quali strumenti possiamo fare riferimento?

Sì, è importante parlare delle polizze assicurative in questo ambito, perché polizia assicurative ce ne sono di diversissimi tipi ormai. E’ un investimento già da tempo a tutti gli effetti paragonabile ai fondi comuni, polizze che possono veramente tutelare, proteggere il patrimonio, come poi di fatto evocherebbe la parola assicurativo, sono le polizze a gestione separata. Sono investimenti tradizionali, che esistono da sempre. Gestione separata sta a significare che quello che noi conferiamo nell’investimento, versando l’investimento stesso, va in una gestione separata dalla società che ci ha proposto l’ investimento stesso, e quindi è una tutela ulteriore, perché anche in caso di fallimento di quella società i nostri patrimoni così investiti sono inattaccabili. Ecco, in questo tipo di investimenti in questi anni si sono verificati una buona stabilità di rendimento e rendimenti, in alcuni casi, anche di buon livello.

A fronte di queste garanzie di sicurezza, quali possono essere i rendimenti attesi?

Questo tipo di polizze investe principalmente in titoli di stato. Per la maggior parte parliamo di titoli di stato italiano, quindi c’è da dire che a livello di rendimenti, in questi ultimi dieci anni, hanno via via gradualmente calato i rendimenti proprio per effetto del calo che si è verificato nei titoli di stato italiano, che un tempo, ricordiamo, rendevano intorno al 10 per cento… Parliamo di 20 anni fa; oggi hanno rendimenti che sono decisamente più bassi. Come si vede anche dalla diapositiva, negli ultimi anni, prendendo ad esempio il riferimento dell’anno 2018, questo tipo di polizza assicurativa ha raggiunto mediamente rendimenti che vanno ad un 2-3 per cento in base alla società emittente ed in base anche all’efficienza dello strumento che è stato proposto, quindi sono strumenti che val la pena di andare a considerare, ovviamente facendo sempre attenzione.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi