Acqua. La crisi invisibile | World Bank

Il mondo sta affrontando una crisi invisibile della qualità dell’acqua. I suoi impatti sono più ampi, più profondi e più incerti di quanto si pensasse in precedenza e richiedono un’attenzione urgente. Un nuovo rapporto condivide il modo in cui una combinazione di batteri, fognature, sostanze chimiche e plastica stia succhiando ossigeno dalle riserve idriche e trasformando l’acqua in veleno per le persone e gli ecosistemi.

Mentre molta attenzione si è concentrata sulla quantità d’acqua – troppa, in caso di alluvioni; troppo poca acqua, nel caso della siccità – la qualità dell’acqua ha attirato molta meno considerazione. Qualità sconosciuta mostra che è necessario prestare un’attenzione urgente ai pericoli nascosti che si trovano sotto la superficie dell’acqua:

Le sfide della qualità dell’acqua non sono uniche per i paesi in via di sviluppo, ma universali sia per i paesi ricchi che per quelli poveri. Lo status di reddito elevato non conferisce immunità: le sfide con gli inquinanti crescono parallelamente al PIL. E man mano che i paesi si sviluppano, il cocktail di sostanze chimiche e vettori si contendono il cambiamento – dai batteri fecali all’azoto ai prodotti farmaceutici e alla plastica, ad esempio.

Ciò che riteniamo sicuro potrebbe essere tutt’altro. La qualità dell’acqua è complessa e i suoi impatti sulla salute e su altri settori sono ancora in gran parte incerti. Peggio ancora, le normative che guidano gli standard di sicurezza sono spesso frammentate tra paesi e agenzie, aumentando così questa incertezza. Questo rapporto mostra che alcuni inquinanti nell’acqua hanno impatti precedentemente sconosciuti e si verificano a livelli inferiori alle norme di sicurezza stabilite.

Le forze che guidano queste sfide stanno accelerando. L’intensificazione dell’agricoltura, i cambiamenti nell’uso del suolo, i modelli di precipitazioni più variabili dovuti ai cambiamenti climatici e la crescente industrializzazione dovuta allo sviluppo dei paesi continuano a crescere. Ciò significa aumentare il numero di fioriture di alghe nell’acqua che sono mortali sia per l’uomo che per gli ecosistemi.

La scarsa qualità dell’acqua minaccia la crescita, danneggia la salute pubblica e mette in pericolo la sicurezza alimentare.

Utilizzando nuovi dati, questo rapporto dimostra l’importanza della qualità dell’acqua in una vasta gamma di settori e in che modo i suoi impatti incidono su quasi tutti gli OSS. La scarsa qualità dell’acqua blocca il progresso economico, ostacola il potenziale umano e riduce la produzione alimentare:

L’inquinamento delle acque mette in pericolo la crescita economica. Il rilascio di inquinamento a monte agisce come un vento contrario che riduce la crescita economica a valle.

Quando la domanda di ossigeno biologico (BOD) – una misura della quantità di inquinamento organico presente nell’acqua e una misura proxy della qualità complessiva dell’acqua – supera una certa soglia, la crescita del PIL nelle regioni a valle viene ridotta di un terzo.

Nei paesi a medio reddito – dove il BOD è un problema crescente a causa della maggiore attività industriale – la crescita del PIL a valle di aree altamente inquinate diminuisce della metà.

Ci sono una serie di ragioni per questo, tra cui: l’azoto nell’acqua accorcia le persone e accorcia le loro vite. Gran parte dell’azoto applicato come fertilizzante alla fine entra in fiumi, laghi e oceani dove si trasforma in nitrati. I nitrati nell’acqua sono responsabili dell’infezione fatale della sindrome del bambino blu, che affama i corpi di ossigeno dei neonati. Questo rapporto rileva che coloro che sopravvivono alle conseguenze dell’esposizione precoce ai nitrati possono essere condannati a danni a lungo termine per tutta la vita – crescono più brevi e guadagnano meno di quanto avrebbero altrimenti. L’arresto della crescita è un indicatore della bandiera rossa per il rischio di deficit fisici e cognitivi.

Esposizione ai nitrati durante l’infanzia: cancella gran parte del guadagno in altezza osservato nell’ultimo mezzo secolo in alcune regioni e danneggia i bambini anche nelle aree in cui i livelli di nitrati sono considerati sicuri.

Mentre un chilogrammo aggiuntivo di fertilizzante azotato per ettaro aumenta le rese agricole fino al 5%, il deflusso e il rilascio in acqua di accompagnamento possono aumentare l’acrobazia infantile fino al 19% e ridurre i guadagni degli adulti fino al 2%. Ciò suggerisce un netto compromesso tra l’uso dell’azoto per aumentare la produzione agricola e la riduzione del suo utilizzo per proteggere la salute dei bambini.

La salinità diminuisce la produttività agricola. Le acque e i suoli salini si stanno diffondendo in gran parte del mondo a causa dei crescenti tassi di estrazione dell’acqua, siccità e sbalzi di pioggia, innalzamento del livello del mare e sistemi di irrigazione mal gestiti. Questo rapporto mostra che le rese agricole sono quasi esattamente in linea con l’aumento delle concentrazioni di sale nell’acqua. Vale a dire – più sale nell’acqua significa meno cibo per il mondo.

Questo rapporto rivela anche che ogni anno si perde abbastanza cibo a causa delle acque salate per nutrire 170 milioni di persone ogni giorno, il che equivale a un paese delle dimensioni del Bangladesh. Una perdita così considerevole della produzione alimentare in acque salate significa che la sicurezza alimentare continuerà a essere compromessa a meno che non venga intrapresa un’azione. Anche se si avvertono questi impatti, le sostanze inquinanti emergenti stanno entrando nelle acque del mondo – i loro impatti sono ancora sconosciuti, ma presentano un pericolo che potrebbe aggravare ulteriormente i problemi esistenti.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi