Psicologia. Come le persone tossiche dichiarano guerra emotiva agli altri | Big think

Aspettatevi una guerra emotiva dove ci sono persone in conflitto. E’ psicologia di base, ma molto utile per comprendere diversi tipi di comportamento.

La guerra emotiva ad alto conflitto esiste ovunque ci siano persone in conflitto. La loro strategia è solitamente quella di sedurre qualcuno che possa convincere altre persone ad attaccare qualcun altro. In termini di salute mentale, questo è chiamato “scissione“, in cui si dividono le persone in tutte le buone e tutte cattive. La scissione è legata ai disturbi di personalità borderline e narcisistici. Le persone con alti conflitti dominano seminando la divisione, a tutti i livelli della società – dai consigli scolastici ai governi statali.

Quindi, la guerra emotiva ad alto conflitto è qualcosa che ho imparato lentamente, e ho capito che esiste ovunque ci siano persone con un alto conflitto. Questo può essere nelle famiglie. Questo può essere sul posto di lavoro. Può essere in comunità e organizzazioni di volontariato. Quindi, ecco come funziona la guerra emotiva ad alto conflitto. Ci sono quattro parti. In primo luogo, la persona con alto conflitto seduce qualcuno. E potrebbe essere una persona o più persone in un’organizzazione. Ed a loro si dice quello che vogliono sentire. E così dicono, sono d’accordo con te. Siamo una squadra su questo problema. E poi attaccano un bersaglio per fargli avere la colpa. E quindi è la seduzione e poi qualcuno laggiù.

Siamo noi contro quella persona o quelle persone. E tutti hanno familiarità con questo. Nelle famiglie, sul posto di lavoro, nella comunità – ci sono persone che puoi davvero dire – oh, sì, lo stanno facendo. Stanno seducendo questa persona e attaccando quella persona. E poi dividono la comunità facendo così. Ottengono altre persone che sono d’accordo con loro per attaccare le persone che stanno attaccando. E, in termini di salute mentale, si chiama scissione, per cui si dividono le persone in tutte le buone e tutte le cattive. E la scissione è associata a disturbi di personalità borderline e narcisistici. La gente onestamente vede il mondo in questi modi onesti e cattivi. Ma è contagioso. E così dicono a metà della gente, tu sei meraviglioso, ed a metà della gente– sei terribile. E quelle persone iniziano a combattere l’un l’altro.

E mentre si combattono l’un l’altro, la persona con un alto conflitto arriva a dominare la comunità. Quindi, sto chiamando questa… comunità. Potrebbe essere la famiglia. Potrebbe essere il posto di lavoro. Potrebbe essere un quartiere. Potrebbe essere un gruppo di volontari. Potrebbe essere un gruppo atletico. Potrebbe essere un gruppo musicale. Lo vediamo in tutte le aree della vita, quando c’è una persona con un alto conflitto. E lo stiamo vedendo sempre di più in politica. E così si dividono e dominano in quel modo, ai più alti livelli – anche nelle città più piccole, negli stati, eccetera – nelle scuole, nelle associazioni di proprietari di case. Ma questo processo di guerra emotiva ad alto conflitto – attacca le persone che di solito sono lasciate sole – persone vicine a loro. E questo è contagioso.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi