Potere e persone. Come personalità di alto conflitto entrano in carica | Big Think

Potere e persone. Come mai questo momento storico è così pieno di figure che definire conflittuali, come il presidente americano Trump, è un eufemismo?

– Le personalità di alto conflitto possiedono 4 qualità che possono incoraggiarle a diventare politici.

– Una comunicazione eccessivamente emotiva si adatta alle personalità di alto conflitto e spinge i media a coprirli.

– Come con qualsiasi truffatore, i rapporti con personalità di alto conflitto sono calcolati e transazionali.

Personalità o persone con alto conflitto con loro, e mi riferisco a loro come HCP, hanno quattro caratteristiche chiave che rendono alcuni di loro vogliosi essere leader politici. Amano dare la colpa alle altre persone. Sono preoccupati del comportamento degli altri. C’è un sacco di pensieri tutto-o-niente. E, per i politici, sono le soluzioni tutto-o-niente per i problemi. Hanno emozioni non gestite o intense emozioni. E in realtà spostano tutto sul lato emotivo, il che aiuta a dar loro potere. Ma, infine, hanno comportamenti estremi, comportamenti che il 90% delle persone non avrebbe mai, forse addirittura il 99% delle persone, quando diventano politici di alto conflitto.

Gli esseri umani amano essere indipendenti. A loro piace fare le cose a modo loro. Ma quando c’è una crisi, seguiranno un leader. E così quando una personalità con alto conflitto vuole diventare un leader, prima di tutto, non ha buone capacità di risoluzione dei problemi. E non hanno buone capacità di leadership. Quindi, quello che succede è, per diventare un leader, devono creare una crisi o semplicemente dire che qualcosa è una crisi– diciamo, c’è un cattivo malvagio laggiù relativo a questo – o ha causato la crisi– e io sono un eroe . E se le persone li identificano con l’immagine di un uomo forte, un’immagine di un eroe, allora seguiranno quella persona. Ma… aspetta un minuto. Non c’è davvero una crisi. E questa persona non è davvero un eroe. E non c’è davvero un cattivo.

In generale, il mondo sta molto meglio di quanto sia mai stato. C’è meno fame. Le persone vivono più a lungo… tutto questo. Ma il messaggio che attira la nostra attenzione è la crisi: paura, conflitto, caos. E così ci viene fornito, in molti modi, perché vogliamo essere nutriti da questo. Ci stiamo spostando dalla lettura delle notizie e dal parlarne in modo realistico alle emozioni forti. Sono facce. Sono voci. Attira la tua attenzione. Ed è come una pubblicità costante. Non devi nemmeno pensare. Il tuo cervello assorbe queste informazioni. Quindi vediamo tutti questi leader in tutto il mondo. Quelli che sono la personalità più conflittuale sono quelli che si fanno avanti in questo ambiente di notizie faccia-e-voce. E attirano la tua attenzione. Ti afferrano il cervello. E inventano storie. Non importa se sono vere o false. Sono le migliori storie. E i media moderni – inavvertitamente penso – sarebbero rimasti ai margini, a cui tutti avrebbero riso ed avrebbero detto, sei semplicemente fuori luogo qui.

I politici di alto conflitto hanno sempre un rapporto di odio-amore con i media. E la ragione di questo è che amano l’attenzione. Ma a loro non piace o odiano l’interpretazione. E così vogliono combattere l’interpretazione. Ma questo aiuta il dramma, perché se sono in conflitto – se dicono, beh, i tuoi reporter non possono partecipare al mio evento, solo questi reporter possono, questo è più conflitto. Questo è più caos: più crisi, più paura. E le persone hanno paura– uh-oh– se monto sui piedi di quella persona, non avremo il nostro reporter lì. Quindi si aggiunge solo dramma al dramma. Ma la cosa fondamentale che succede è che i media ripetono i messaggi emotivi del politico di alto conflitto. E questo continua ad avvenire. Ed è quello che entra nel nostro cervello, senza nemmeno pensare, come la pubblicità.

La ripetizione emotiva è la chiave di come i politici di alto conflitto sono in grado di comunicare ed eccitare tutti. Eccitano i loro seguaci. Ma rendono anche i loro avversari arrabbiati e inefficaci, mentre si agganciano emotivamente e si combattono l’un l’altro. Le parti del nostro cervello che stanno prestando più attenzione alle emozioni umane sono le parti di relazione del nostro cervello. E così possono formare una relazione con le persone facendo ciò a livello emotivo, senza pensare veramente. E, in molti modi, è un processo di seduzione, proprio come un truffatore che sedurrebbe una donna, che vuole la sua carta di credito, o che vogliono sposarli e poi spendere i loro soldi per la prossima persona. Dicono tutte queste cose emotive. Sei meraviglioso. Sei bello. Sei la cosa migliore che mi sia mai capitata. E i politici di alto conflitto dicono… sei meraviglioso. Siamo d’accordo l’uno con l’altro. Siamo la cosa migliore l’uno per l’altro. Quando in realtà è tutto calcolato.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi