I partner del progetto Libra di Facebook mostrano i primi dubbi | Financial Times

Il progetto Libra ha provocato ostilità politica e normativa da quando è stato annunciato. Questo potrebbe spaventare i partner di Facebook?

Quando Facebook ha annunciato i suoi ambiziosi piani per creare una criptovaluta all’inizio di quest’anno, lo ha fatto con molta fanfara e pochi dettagli. Lo schema, ci avevano detto, potrebbe rendere quasi gratuito e quasi istantaneo il trasferimento di denaro in tutto il mondo. Potrebbe persino, ci è stato detto, portare per la prima volta milioni di persone senza conti bancari nell’economia formale. Ma allo stesso tempo Facebook ci ha detto che non avevano ancora ottenuto le necessarie approvazioni normative per il progetto. E non hanno nemmeno definito chi sarebbero stati gli altri finanziatori.

Ebbene, da allora, un regolatore dopo l’altro si è fatto avanti per esprimere preoccupazioni in merito allo schema. Molti sono preoccupati che potrebbe permettere ai criminali di utilizzare la piattaforma per riciclare denaro. E alcuni sono preoccupati che possa minacciare il dominio globale del dollaro. Ciò potrebbe minare la politica monetaria e la politica estera degli Stati Uniti. Questo esame normativo è diventato così intenso che alcuni dei futuri sostenitori di Project Libra stanno cominciando a diventare nervosi, specialmente quelli che hanno già attività di pagamento quali Visa, MasterCard, Stripe e PayPal.

PayPal, infatti, non ha partecipato ad un incontro qui a Washington per discutere la strategia di comunicazione alla base di Project Libra. E ci è stato detto da persone vicine all’azienda che sta pensando di ritirarsi completamente. Mentre parlo, mancano pochi giorni per scoprire quale sarà l’elenco definitivo dei sostenitori di Project Libra. A quel punto sapremo se PayPal ha aderito o meno, se altri hanno aderito o meno, e se lo slancio dietro l’intero sistema ha iniziato a rallentare.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi