MWC 2019: la fiera catalana della tecnologia mobile accoglie il mondo in 5G | Euronews

La velocità tecnologica la fa da padrona sulle nostre vite? Vediamo come, andando a curiosare alla MWC 2019, la Fiera catalana della tecnologia mobile, una delle più importanti del mondo.
Non si tratta soltanto di musica, in effetti, dando retta al nostro inviato Jeremy Wilks che è stato per noi all’appuntamento tradizionale di febbraio con la fiera catalana. Il gigante della telefonia giapponese ha una grande visione su come la 5G possa cambiare il futuro:
 “Il mondo smart: quindi parliamo di città e strutture smart, di agricoltura smart di aziende smart, tutto sarà smart con la tecnologia 5G…” a parlare è il Presidente e l’A.D. della NTT Group.
Ma quanto è veloce questa tecnologia? La KT sudcoreana sta già operando con la rete in 5G ed è in grado di dirci cosa possiamo aspettarci nei prossimi anni: “A seconda della prospettiva dei mercati e della performance del dispositivo si potrebbe riuscire ad arrivare a uno o due gigabite al secondo almeno inizialmente“, afferma il Vice presidente del Dipartimento Next Generation Technology dell’azienda, Kim Byungsuk.
La tecnologia 5G connette milioni di oggetti tra loro. Certo questo comporta anche dei rischi, secondo gli esperti di sicurezza, perché dà maggiori opportunità agli hacker e ai virus di penetrare.
I tuoi clienti potranno stare tutti sulla stessa banda largam e parlo a esempio di macchine senza autista o chirurghi come questom che opera da remoto. E quindi non vuoi che chiunque possa, con una webcam, entrare nel sistema remoto del chirurgo“, spiega il direttore tecnologico della F5 Networks. Ma mentre le domande sulla sicurezza incombono, la velocità della connessione è sempre li a ricordarci che ne abbiamo bisogno. Esistono a oggi 500 test e dimostrazioni a livello globale. I cittadini europei dovrebbero accedere al servizio verso la fine di quest’anno: “Probabilmente la parte riservata al pubblico generico sarà disponibile appunto alla fine del 2019, dipende tutto da quando saranno libere le frequenze. La fibra potrà essere sostituita contemporaneamente. Per l’industria la trasformazione dovrebbe avvenire invece in due anni al massimo“, sono le parole del Direttore generale di Ericsson Francia Franck Bouetard. “Velocità è la parola chiave di queste organizzazioni – ci ricorda il nostro inviato Jeremy Wilks – che stanno promuovendo la tecnologia 5G. Velocità è ciò che promettono. Si pongono pero’ questioni che riguardano la sicurezza, nodi da affrontare, e bisognerà sapere anche come questa tecnologia si svilupperà in futuro”.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi