Mercati. 3 modi per affrontarli nei momenti difficili | Morningstar, Inc.

Tra perdite enormi un giorno, ed enormi guadagni quello dopo, Christine Benz condivide i suoi consigli per soffocare il rumore sui mercati.

E’ la stagione della risoluzione di Capodanno, ma di recente abbiamo parlato invece di fare una risoluzione definitiva, avere più di un, fare di più, fare meno quadri. Potresti parlare di quello che è e perché pensi che potrebbe essere potente…

Non ho inventato questo concetto, ma l’ho visto recentemente. E l’idea di base è che a volte le risoluzioni possono essere un po ‘controproducenti, specialmente se ti incasini nei tuoi primi due giorni del nuovo anno. Potresti pensare, lascia perdere. Non ho intenzione di procedere.

L’idea di fare di più, fare meno concetto è che farai più cose che ti fanno andare nella giusta direzione e fanno meno cose che sono controproducenti. E così ti spingerai gradualmente verso una direzione migliore e non dovrai essere perfetto ogni giorno e questa è una delle ragioni per cui mi piace molto il concetto.

Bene, diamo un’occhiata a questo nel contesto di un crollo dei mercati, a volte. Qual è qualcosa che gli investitori potrebbero fare di più quando vedono questi titoli spaventosi?

Una cosa che penso possa essere di grande aiuto è solo quella di assicurarsi che i controlli del portfolio siano su un programma prestabilito. Per gli investitori individuali che gestiscono i loro portafogli o che magari gestiscono con l’aiuto di un consulente, penso che forse un controllo annuale, semestrale, trimestrale, mensile, al massimo, va bene. Supponendo che verrai controllato sul tuo portfolio solo a un orario prestabilito, puoi fare da banco di controllo per non essere troppo coinvolto nelle rotazioni di mercato quotidiane.

Questo ci porta a fare meno di quello, che è che non è necessario che sia completamente collegato a ciò che ogni giorno sembra il mercato.

Giusto. Assolutamente no. Non è autonomo per noi su morningstar.com. Ci piacerebbe che tu fossi qui tutto il tempo. Recentemente stavo parlando con un parente più anziano che mi diceva che si alza ogni mattina alle quattro del mattino e si gira su CNBC e inizia a guardare e vuole vedere cosa sta succedendo con i futuri del mercato e l’accusa, che mi preoccupa perché questo mi dà il ha la sensazione di essere troppo coinvolta nelle rotazioni quotidiane del mercato che alla fine non può controllare. Per la maggior parte degli investitori, penso che limitarsi a un programma prestabilito per il controllo dei loro portafogli sia un modo migliore di procedere.

Pensi di avere dichiarazioni di policy scritte è qualcosa che tutti noi potremmo fare di più?

Assolutamente. Ogni investitore dovrebbe avere ciò che chiamo o quali esperti di investimento chiamano una dichiarazione di politica di investimento in cui si stende il piano di allocazione degli asset. Stai impostando il tuo tasso di risparmio se sei in modalità di accumulo. Se le persone si avvicinano alla pensione o al pensionamento, penso che sia utile aumentarla con ciò che definisco una dichiarazione di politica pensionistica. Abbiamo modelli per entrambi su morningstar.com. L’idea di base che stai creando un progetto per il tuo piano. Se è la dichiarazione sulla politica di pensionamento che hai, la tua asset allocation e come potrebbe cambiare durante la pensione. Hai il tuo tasso di prelievo, hai la tua data di inizio della sicurezza sociale e una miriade di altri fattori.

Penso che avere queste dichiarazioni politiche possa davvero aiutarti a isolarti da parte della volatilità del mercato che abbiamo sperimentato di recente. Puoi utilizzarlo come assegno per verificare se il tuo piano è in linea. Se vedi che è necessario apportare modifiche, puoi ovviamente correggere da lì.

Ma non dovresti essere rigido quando si tratta di utilizzarli…

No. Io non la penso così. Uno dei nostri lettori mi ha inviato la sua dichiarazione di politica alcuni anni fa. E ‘stato fatto superbamente. Era una qualità istituzionale. Penso che ci sia il rischio di ottenere una dichiarazione politica un po ‘troppo sintonizzata. Ad esempio, si desidera impostare le bande intorno, ad esempio l’asset allocation. Non è necessario modificare l’asset allocation se si dispone di dossi di allocazione azionaria, diciamo due punti percentuali sopra il target. Vorresti darti un po ‘di band per la tua asset allocation.

Lo stesso vale per il tasso di prelievo. In pensione, inevitabile ci saranno anni in cui [spendi] di più. Ci saranno anni in cui [spendi] di meno. Vuoi darti un po ‘di spazio di manovra. Scrivi quella dichiarazione politica in modo da non dover aderire ostinatamente ad essa e passare troppo tempo con essa.

L’ultima cosa da fare è concentrarsi sulle cose che puoi controllare, non sul mercato…

È giusto. Se si è ancora in modalità di accumulo, si desidera concentrarsi sul tasso di risparmio. Uno dei modi migliori per prendere il controllo, psicologicamente certamente, in un mercato difficile è quello di assicurarsi di risparmiare il più possibile. Penso che tutti abbiamo sentito un po ‘dell’effetto ricchezza negli ultimi anni, visto che i nostri portafogli sono cresciuti. Quando iniziamo a vedere i nostri portfolio ridursi un po ‘, vediamo se non puoi fare la differenza con qualche aumento dei risparmi.

Gestire i costi di portafoglio è un altro modo per assumere il controllo. Osserva il totale dei costi totali, i costi di negoziazione, quanto stai pagando per i fondi comuni di investimento o gli ETF. Gestire i costi delle tasse è un’altra cosa che penso rientri fermamente nella nostra sfera di controllo come investitori.

Un altro ottimo modo per chiarire almeno mentalmente il disordine e forse cancellare fisicamente la confusione è quello di assicurarti di occuparti dei tuoi documenti e di non risparmiare troppe risorse finanziarie. Queste sono tutte strategie di controllo dell’approvazione buone e tangibili, cose che possono aiutarti a prendere un po ‘di controllo psicologico in un mercato difficile.

L’ultima cosa da fare meno è forse più facile a dirsi che a farsi. Ma è cercare di preoccuparsi di meno e non preoccuparti di quelle cose che sono fuori dal tuo controllo…

Non sarò la prima persona a dirlo. Ma penso che possa avere senso allontanarsi dalla tua vita finanziaria, allontanarti dal tuo portafoglio, fare una passeggiata, giocare con i tuoi figli o nipoti. Qualunque cosa ti piaccia fare ti aiuta a distogliere la mente dalla cosa che ti preoccupa. Questa è una grande strategia e un ottimo modo per far fronte a mercati volatili.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi