Fashion. Un’overview sul settore da parte di Unicredit

Un’overview sul settore Fashion per approfondire le dinamiche del mercato, illustrate dall’analista di settore UniCredit Roberta Antinarella. Punti nodali
  • L’industria mondiale del fashion continua a crescere, anche se in rallentamento;
  • Maggiore maturità del settore;
  • Consumatore più giovane, esigente ed evoluto;
  • Scenario internazionale dominato dall’Asia, soprattutto negli ultimi anni;
  • Il 54% delle esportazioni mondiali del settore proviene da qui;
  • Cina leader assoluto, col 38% dell’export mondiale;
  • Italia seconda con l’8%, Germania terza col 6%;
  • Italia prima nei prodotti di alta gamma;
  • Sistema moda nazionale solido e resiliente anche durante la crisi;
  • Mercati esteri fondamentali per i produttori italiani, tutti export-oriented;
  • Europa principale mercato di sbocco. Imponente la crescita consumistica asiatica;
  • Prospettive caute per il settore;
  • I rischi sono le politiche commerciali, il rallentamento della crescita globale e l’incertezza per eventi tipo la Brexit;
  • Molteplici sfide per le imprese italiane nei prossimi anni, quindi;
  • Digitale, online ed e-commerce influenzeranno sempre più gli acquisti, cannibalizzando i canali usuali;
  • Il negozio fisico diventerà altro, magari un touch point col consumatore;
  • Molta attenzione al cliente, con una customer experience olistica e coerente;
  • Col mercato polarizzato, saranno importanti le dimensioni aziendali per affrontare al meglio i mercati;

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi