Saudi Aramco è finalmente pronta a diventare pubblica | Fortune Magazine

Il gigante petrolifero statale saudita Aramco ha detto che sta allineando le banche per la sua tanto attesa offerta pubblica iniziale, dato che la vendita è ormai imminente. Le banche saranno scelte “presto”, ha detto l’amministratore delegato Amin Nasser in una conferenza industriale ad Abu Dhabi. La conferma dei sottoscrittori segnalerà che la vendita delle azioni – che sarà la più grande del mondo – è finalmente in via di realizzazione dopo che i piani sono stati sospesi l’anno scorso. “Abbiamo sempre detto che Aramco è pronto per la quotazione ogni volta che l’azionista prende la decisione di quotarsi”, ha detto Nasser martedì. “Sarà molto presto”.

Le banche d’investimento globali hanno presentato una settimana di scelte a partire da fine agosto, gente con conoscenza della materia ha detto questo mese. Saudi Arabian Oil Co., come la società è formalmente conosciuta, si prevede di scegliere circa quattro o cinque banche per guidare la commercializzazione IPO come coordinatori globali congiunti, mentre un numero maggiore lavorerà sull’affare in capacità meno rilevanti, ha detto questa gente. La borsa principale per quotare le azioni sarà in Arabia Saudita, mentre i funzionari delle borse di Londra, New York e Hong Kong sono stati scelti per ospitare la parte estera dell’IPO. “Siamo pronti per qualsiasi cosa; la decisione è di quotare localmente – che sarà il listing primario – ma siamo anche pronti per l’inserimento fuori dal regno”, ha detto Nasser.

Per Aramco, il segmento domestico dell’IPO potrebbe essere la chiave per le prospettive di una quotazione internazionale, con un’alta valutazione in patria che potenzialmente alza l’asticella per gli investimenti esteri. Con i prezzi del petrolio persistentemente deboli, questo è cruciale per il successo dei piani dell’Arabia Saudita per finanziare un’ambiziosa agenda economica. Il regno ha anche tenuto discussioni con alcune delle sue famiglie più ricche per farle diventare investitori di riferimento nella vendita delle azioni, persone che conoscono i colloqui di questo mese riferiscono. Questo sottolinea il desiderio del paese di garantire che ci sia una domanda sufficiente per l’offerta, dato che i bassi prezzi del greggio pesano sull’economia.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi