Treni vs Bus: le lunghe tratte transnazionali (e non solo) sempre più verso il trasporto su ruote | Euronews

“Dalle analisi che abbiamo potuto fare esistono delle barriere che non fanno scendere i prezzi dei biglietti dei treni, barriere che dipendono dalla frammentazione del mercato EU in materia di mercato ferroviario”… Partire senza pensare a voli, bagagli o carburante. E’ il trend del trasporto extra urbano per lunghi tragitti oramai da un po’. A entrare a pieno titolo nel trend è Bla Bla car, la società di carpooling, che ha deciso già da quest’estate di lanciare il servizio Bla Bla bus extra urbano. Italia – Francia, Italia- Germania; Svizzera; Austria; Benelux; Spagna… Sono solo alcune delle tratte disponibili e future che Bla bla bus ha in mente e nel piano. Il 24 settembre si aggiungerà in tempo per l’Oktoberfest la tratta Milano-Berlino. Prezzi al limite del low cost per quest’ultima offerta, ma solo -riferisce il direttore generale Andrea Saviane – per la prima settimana.
Il trend certo va a scapito del trasporto ferroviario e la Commissione europea sta pensando anche ai veicoli elettrici o funzionanti con carburanti alternativi come spiega il Responsabile dei progetti europei dell’Istituto trasporti e logistica dell ‘Emilia Romagna, Giuseppe Luppino: “Dalle analisi che abbiamo potuto fare, grazie anche ai progetti che abbiamo sviluppato insieme ai nostri partner europei, un po’ dappertutto esistono delle barriere che non fanno scendere i prezzi dei biglietti dei treni, barriere che dipendono dalla frammentazione del mercato europeo in materia di mercato ferroviario ( come a esempio diverse legislazioni e un livello di competizione ancora lontano di quello che noi pensiamo)”. “Con la capienza che ha un autobus di stioccaggio di batterie- spiega ancora Luppino anche Presidente del Network Europeo OPEN ENLoCC – si può arrivare alle stesse distanze che compie un’auto”. Dal punto di vista dell’impatto tecnologico questa scelta che al momento va a scapito del trasporto e del mercato ferroviari, Luppino spiega: “Non c’è solo l’elettrico, c’è anche il metano, il metano liquido, che ha altri tipi di emissioni, e pero è sicuramente più ecologico del diesel e altri carburnati alternativi. Ci sono esperienze in tutta Europa di questi mezzi e queste tecnologie. Soprattutto in Svezia, ci sono dei test con autobus ibridi che permettono lunghe percorrenze senza fermarsi per ricaricare. e c’è un risparmio dal punto di vista economico del 60%.”

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi