Ignorando le donne, le imprese finanziarie perdono 700 miliardi di dollari all’anno: Oliver Wyman Report | Bloomberg

Il boss di Oliver Wyman Jessica Clempner discute un rapporto della società di consulenza gestionale che ha scoperto che l’industria finanziaria dominata dagli uomini sta perdendo più di 700 miliardi di dollari all’anno di entrate non ascoltando o non riuscendo ad adattare i prodotti per le donne. Clempner parla con Naomi Kerbel di Bloomberg. “Le donne sono probabilmente il più grande gruppo sotto-servito singolo di clienti nei servizi finanziari,” Jessica Clempner, l’autore principale del rapporto, ha detto in una dichiarazione martedì. “Le aziende stanno lasciando dei soldi sul tavolo non ascoltando e comprendendo questa tipologia di clienti”.

Molti prodotti che appaiono neutri dal punto di vista del genere sono in realtà di default per le esigenze degli uomini, con prodotti di ricchezza in particolare non sempre progettati per la vita finanziaria di altre tipologie di genere, ha detto il rapporto. Ad esempio, se gli assicuratori vendessero polizze vita alle donne allo stesso tasso degli uomini, potrebbero generare 500 miliardi di dollari di nuovi premi, ha stimato Oliver Wyman. Le donne tendono inoltre a detenere più beni in contanti piuttosto che in azioni e obbligazioni, costando alla ricchezza e ai gestori patrimoniali un potenziale di 25 miliardi di dollari in commissioni.

Apple Inc. e Goldman Sachs Group Inc. sono state recentemente coinvolte nel crescente dibattito sul fatto che gli istituti di credito discriminano involontariamente quando usano algoritmi per determinare come gli americani prendono in prestito denaro, dopo che un tweet virale di un imprenditore tecnologico ha denunciato una presunta discriminazione di genere nella nuova Apple Card. I problemi sono aggravati dalla mancanza di donne nell’alta dirigenza nel settore finanziario. Solo il 20 per cento dei dirigenti finanziari a livello globale sono donne, rispetto al 16 per cento del 2016, secondo la relazione. L’industria continua ad affrontare molte delle stesse sfide del passato, compreso il gap di carriera intermedia che trattiene molte donne, ha detto.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi