BlackRock Bottom Line: Decarbonizzazione: 3 componenti principali

Cos’è la decarbonizzazione e come contribuisce a un’economia #netzero? Teresa O’Flynn, Global Head of Sustainable Investing per BlackRock Alternatives, ne parla su #BLKBottomLine.

***************

Per raggiungere l’ambizione globale di mantenere il riscaldamento globale a 1,5 gradi, abbiamo bisogno di decarbonizzare rapidamente le nostre economie fino a un punto in cui abbiamo uno zero netto di emissioni entro il 2050.

Quindi, se lavoriamo a ritroso, dobbiamo ridurre le emissioni di carbonio di circa 1,7 miliardi di tonnellate ogni anno da qui al 2050.

Per contestualizzare questa cifra, la COVID-19, che ha visto un’interruzione senza precedenti dell’attività economica e dei viaggi, ha visto le emissioni di carbonio diminuire di circa 2 miliardi di tonnellate nel 2020.

L’elettrificazione dei nostri sistemi energetici, la digitalizzazione e il progresso tecnologico sono tutti al centro del raggiungimento della decarbonizzazione.

La decarbonizzazione ha tre componenti principali.

In primo luogo, usare meno energia – efficienza energetica delle attrezzature, degli edifici, della produzione, ma anche influenzare il lato della domanda, quindi consumare meno, muovendosi verso la sharing economy.

In secondo luogo, fornire al mondo energia pulita, come l’elettricità verde e anche l’infrastruttura di supporto e la capacità di stoccaggio che è necessaria per fornire una rete senza fossili, accelerando nuove fonti di energia come l’idrogeno, ma anche i combustibili rinnovabili, in particolare per quei settori difficili da decarbonizzare come l’aviazione.

E, infine, prendere attivamente il carbonio dal sistema – e questo include soluzioni basate sulla natura come la riforestazione, ma anche lo sviluppo della tecnologia che catturerà il carbonio dall’atmosfera, lo immagazzinerà e possibilmente lo utilizzerà.

I governi giocano un ruolo fondamentale nel definire il giusto tipo di politica e di ambiente normativo. E stiamo anche vedendo crescere l’ambizione nel settore aziendale. E, finora, oltre 1.500 aziende hanno fissato obiettivi netti zero. E abbiamo visto l’industria riunirsi intorno ai settori più difficili da decarbonizzare, come l’industria pesante e la produzione.

La linea di fondo è che il mondo è su un percorso di trasformazione enorme, che ci spinge verso un futuro digitale e a zero carbonio. Crediamo che questo rappresenti un’opportunità di investimento storica e che gli investitori sarebbero meglio serviti dall’essere in prima linea in questa transizione.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi