Criptovalute. Che cosa sono i token? | Blockchain Caffè

Spesso si sente parlare di token in riferimento alle criptovalute, ma c’è molta confusione su cosa siano effettivamente, a cosa servano e perché vengano usati. Facciamo qualche semplice esempio, e vediamo in quali casi vengono usati e come. Token è un termine usato in continuazione, ogni volta che c’è una ICO, oppure quando parte una nuova blockchain. Ma che differenza c’è rispetto alla criptovalute, se c’è? È molto facile capirlo se facciamo qualche esempio. Soprattutto perché, senza saperlo, nella vita di tutti i giorni usiamo molti token. Qualche esempio? Le fiches del casinò, i buoni pasto, i punti delle carte del supermercato, persino il traffico telefonico. Queste sono tutte forme di astrazione di valore utilizzate per contare una quantità di utilizzo di una funzione o di un bene, ed il suo eventuale residuo. Tutti questi token sono poi denominati in euro per una questione di comunità. Ma se ci dessero dei valori diversi per diversi token (fiche rossa che vale il doppio della verde, e quella nera che vale il doppio della rossa), basterebbe poco per abituarci. Come le fiches, il token può essere speso in un certo ambito di pertinenza (in quel caso, il casinò).

Come funziona nella blockchain?

Mettiamo che ci sia una blockchain. E che questa metta a disposizione delle funzioni per trasferire messaggi relativi al valore di qualcosa. Questa blockchain dà l’accesso a funzioni tipiche delle criptovalute, per funzionare. Il token si appoggia su questa struttura, ma non è da confondere con la criptomoneta sottostante. È un altro tipo di messaggio, di transazione, che quella blockchain è in grado di supportare. Anche le ICO traggono in inganno. Infatti, bisognerebbe parlare di Initial Token Offering, non Coin. Questo perché tutte le start up che nascono lanciano dei token, non delle monete. I servizi lanciati dalla start up sono intermediati da questi token come mezzo di scambio per garantire varie cose (usabilità, quanto se ne può utilizzare, diritto di farlo o meno). Quel token, ovviamente, ha valore solo all’interno del perimetro della start up. Quindi, ovviamente, pagare i servizi di una data start up con i token di un’altra, NON è possibile.

Come si crea un token?

Esistono parecchie piattaforme. La più famosa è Ethereum, che ha standardizzato il tipo di contratto detto RC20. Questo è un token che può essere scritto ed interpretato nella maniera più opportuna.

Quanti token ci sono?

Esistono poi diverse forme e funzioni dei token. Uno è il cosiddetto Utility Token. Se si spende, si ha accesso ad una funzione (per esempio, accesso ad una rete). Ci sono poi gli Asset Token, cioè quelli che certificano che tu sia un proprietario di un bene o di una porzione di esso; trasferire questo token è un po’ come trasferire il certificato di proprietà di un’auto. Vi sono poi gli Equity Token, che dimostrano il diritto di parola su un certo argomento; per esempio, per votare all’interno di un consiglio di amministrazione. Altri token ancora indicano la reputazione o una ricompensa, come i punti del supermercato a cui si è accennato prima. Tutte queste categorie non sono rigide. Non è detto che un token cada totalmente in una e non in un’altra. Sono state create come macrocategorie guardando un po’ le implementazioni possibili. Alla fine, ogni nuova realtà può far decidere che cosa far fare al token, che cosa implica il suo possesso, in quanto questo è essenzialmente un programma. Può anche decidere come nasce e come muore. Perché, in definitiva, viene usato un token? Perché è più comodo e le transazioni, utilizzandolo, sono anche più veloci. Senza i token, realizzare le stesse cose sarebbe più complicato. Col token è più comodo. Basta aggiungere l’informazione di ciò che si può o non si può fare all’interno del suo codice, e lasciare circolare il token liberamente all’interno della blockchain.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi