Cosa ha detto la FED il 29 luglio 2020

La FED si è riunita ieri. Per la precisione, lo ha fatto il FOMC, ossia il suo braccio operativo. Che ha diramato il seguente comunicato attraverso il governatore Jerome Powell. Il comunicato nella sua interezza (in inglese) è rintracciabile qui. Noi riportiamo quanto detto dal FOMC.

**********

La Federal Reserve si impegna a utilizzare tutta la sua gamma di strumenti per sostenere l’economia statunitense in questo difficile momento, promuovendo così i suoi obiettivi di massima occupazione e stabilità dei prezzi.

L’epidemia di coronavirus sta causando enormi difficoltà umane ed economiche in tutti gli Stati Uniti e nel mondo. In seguito a bruschi cali, l’attività economica e l’occupazione hanno registrato una certa ripresa negli ultimi mesi, ma rimangono ben al di sotto dei livelli di inizio anno. La domanda più debole e i prezzi del petrolio notevolmente più bassi tengono sotto controllo l’inflazione dei prezzi al consumo. Le condizioni finanziarie complessive sono migliorate negli ultimi mesi, in parte grazie alle misure politiche di sostegno all’economia e al flusso di credito alle famiglie e alle imprese statunitensi.

Il percorso dell’economia dipenderà in modo significativo dal decorso del virus. L’attuale crisi della sanità pubblica peserà fortemente sull’attività economica, sull’occupazione e sull’inflazione nel breve termine e pone notevoli rischi per le prospettive economiche a medio termine. Alla luce di questi sviluppi, il Comitato ha deciso di mantenere la fascia obiettivo per il tasso dei fondi federali da 0 a 1/4 per cento. Il Comitato prevede di mantenere questa fascia obiettivo fino a quando non sarà fiducioso che l’economia abbia resistito agli eventi recenti e sia sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi di massima occupazione e di stabilità dei prezzi.

Il Comitato continuerà a monitorare le implicazioni delle informazioni in arrivo per le prospettive economiche, comprese quelle relative alla salute pubblica, nonché gli sviluppi globali e l’attenuazione delle pressioni inflazionistiche, e utilizzerà i suoi strumenti e agirà in modo appropriato per sostenere l’economia. Nel determinare i tempi e l’entità dei futuri adeguamenti della politica monetaria, il Comitato valuterà le condizioni economiche realizzate e previste in relazione al suo obiettivo di massima occupazione e al suo obiettivo di inflazione simmetrica del 2%. Tale valutazione terrà conto di un’ampia gamma di informazioni, tra cui le misure delle condizioni del mercato del lavoro, gli indicatori delle pressioni inflazionistiche e delle aspettative di inflazione, nonché le letture degli sviluppi finanziari e internazionali.

Per sostenere il flusso di credito alle famiglie e alle imprese, nei prossimi mesi la Federal Reserve aumenterà nei prossimi mesi le proprie disponibilità di titoli del Tesoro e di titoli garantiti da ipoteche residenziali e commerciali di agenzie almeno al ritmo attuale per sostenere il regolare funzionamento del mercato, favorendo così un’efficace trasmissione della politica monetaria a condizioni finanziarie più ampie. Inoltre, l’Open Market Desk continuerà ad offrire operazioni di riacquisto su larga scala overnight e a termine. Il Comitato seguirà da vicino gli sviluppi ed è pronto ad adeguare i propri piani in modo adeguato.

Hanno votato a favore dell’azione di politica monetaria Jerome H. Powell, presidente; John C. Williams, vicepresidente; Michelle W. Bowman; Lael Brainard; Richard H. Clarida; Patrick Harker; Robert S. Kaplan; Neel Kashkari; Loretta J. Mester; e Randal K. Quarles.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi