Conoscenze di base degli investimenti: ETF | TD Ameritrade

I fondi negoziati in borsa (ETF) sono diventati sempre più popolari tra gli investitori negli ultimi decenni. Questo video di TD Ameritrade può aiutarvi a comprendere i rischi e i potenziali benefici di un investimento in questa classe di attività.

*************

Gli ETF condividono molte analogie con i fondi comuni d’investimento, ma scambiano come le azioni. Scoprite come gli ETF possono aiutarvi ad ottenere i vantaggi della diversità con un paniere di partecipazioni, permettendovi al tempo stesso di trarre vantaggio dai movimenti dei prezzi, perché scambiano durante il giorno come le azioni.

Le basi

I fondi negoziati in borsa (ETF) sono panieri di titoli che vengono scambiati intraday come singoli titoli in borsa, e sono tipicamente progettati per tracciare un indice sottostante. Sono simili ai fondi comuni d’investimento, in quanto hanno un approccio di detenzione come i fondi nella loro struttura. Ciò significa che hanno numerose partecipazioni, una sorta di mini-portafoglio.

Ogni ETF è solitamente focalizzato su uno specifico settore, classe di attività o categoria. Gli ETF possono essere utilizzati per aiutare a diversificare il vostro portafoglio, oppure, per il trader attivo, possono essere utilizzati per trarre profitto dai movimenti dei prezzi. Inoltre, poiché gli ETF sono negoziati su una borsa come le azioni, è anche possibile assumere una posizione “short” con molti di essi (a condizione che si disponga di un conto di margine approvato). Una posizione short vi permette di vendere un ETF che in realtà non possedete per trarre profitto dai movimenti di prezzo al ribasso. Si noti che lo shorting di una posizione vi espone teoricamente a un rischio illimitato in caso di movimento di prezzo al rialzo.

Una delle differenze principali tra ETF e fondi comuni d’investimento è il trading intraday. I fondi comuni d’investimento si liquidano su un prezzo alla fine della giornata di negoziazione, noto come valore patrimoniale netto, o NAV. Gli ETF sono negoziati in borsa durante il giorno, quindi il loro prezzo oscilla con la domanda e l’offerta del mercato, proprio come le azioni e gli altri titoli negoziati intraday.

Fare trading con gli ETF

Liquidità: Il mercato degli ETF è ampio e attivo, con diverse emissioni popolari e fortemente negoziate. Ciò rende più facile entrare e uscire dalle negoziazioni. Tuttavia, la liquidità varia notevolmente, e alcuni ETF focalizzati in modo ristretto sono illiquidi.

Scelte: C’è un’enorme varietà di ETF tra cui scegliere tra diverse classi di attività, come azioni e obbligazioni. È inoltre possibile scegliere in base al settore, allo stile di investimento delle materie prime, all’area geografica e altro ancora. Molti ETF continuano ad essere introdotti di continuo, con un innovativo mix di partecipazioni.

Diversità: Molti investitori trovano che gli ETF siano utili per approfondire i mercati in cui altrimenti non potrebbero investire o negoziare. Trattandosi di panieri di attività e non di singoli titoli, gli ETF consentono un approccio più diversificato all’investimento in queste aree, che può contribuire a mitigare i rischi per molti investitori.

Commissioni: Gli ETF solitamente vengono negoziati su commissione, tuttavia, praticamente tutti i broker offrono l’accesso ad un’ampia lista di ETF senza commissioni. In generale, un ETF tende ad essere più efficiente in termini di costi rispetto ad un fondo comune di investimento gestito attivamente, a causa della sua natura indicizzata. Ciò si traduce spesso in commissioni più basse.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi