Banche. Le nuove sfide per quelle italiane | MonitorRisparmio

Un momento di confronto tra imprese, istituzioni e ambiente accademico, un’occasione di analisi delle prospettive sul sistema delle banche. La seconda edizione di The Italian Banking Conference ha riunito i principali player del settore per discutere nuove strategie ed elaborare linee di condotta per affrontare gli sviluppi futuri.

Alle tre tavole rotonde della giornata hanno partecipato i vertici delle principali banche italiane e internazionali, oltre ai rappresentanti delle più importanti istituzioni nazionali e sovranazionali, da Banca d’Italia alla BCE. Incontri il cui scopo è fare il punto sullo sviluppo del mercato dei crediti in sofferenza, discutere il ruolo delle grandi piattaforme tecnologiche nella trasformazione del sistema internazionale dei pagamenti, e definire vantaggi ed oneri per le banche europee in relazione all’approssimarsi della conclusione degli accordi per l’Unione Bancaria Europea.

Il filo conduttore della giornata è il confronto sulle grandi sfide che il settore bancario dovrà presto affrontare nel prossimo futuro. La prima è una sfida economica, che parte da una crisi che ha generato nelle banche una quantità indesiderata di non performing loans. Il settore ha reagito cedendo ad operatori qualificati enormi masse di questi crediti. La seconda sfida è quella tecnologica, riguardo ai nuovi sistemi di pagamento. E’ interesse delle banche capire come relazionarsi con gli operatori, che possono essere nuovi soggetti come Google Pay o Apple Pay, ma restano comunque operatori che collaborano per creare soluzioni condivise. La terza sfida riguarda l’Unione Bancaria Europea. Non si tratta soltanto di una sfida normativa o politica, ma riguarda la leadership e le modalità di convivenza sul mercato. In un contesto come quello attuale, in cui è necessario fare sistema ed unirsi per rimanere competitivi, è necessario comprendere le regole che possano portare all’elaborazione di strategie vincenti.

Di seguito alcune interviste ai protagonisti del meeting.

Andrea Mignanelli, Amministratore Delegato,Cerved Credit Management

Sergio Corbello presidente Assoprevidenza

Oronzo Perrini direttore generale Ream sgr

Gianluca Leotta, studio legale ELR LEX

Ignazio Angeloni, Membro del Consiglio di Vigilanza, Banca Centrale Europea

Luigi Abete, Presidente, Luiss Business School e Presidente BNL Gruppo BNP Paribas

Antonio Ambrosetti, Amministratore Delegato, The Ruling Companies

Massimiliano Merlini, Partner & Managing Director, The Boston Consulting Group

Carlo Claudio Vernuccio, Amministratore Delegato, Italfondiario e chief credit management officer doBank

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi