Steve Mnuchin. Chi è il segretario al Tesoro americano? | Newsweek

Steven Terner “Steve” Mnuchin è un banchiere, produttore cinematografico e politico statunitense, 77° ed attuale Segretario al Tesoro degli Stati Uniti d’America. Nasce a New York il 21 dicembre 1962 da una famiglia ebrea.

Il 30 novembre 2016 Trump annuncia ufficialmente che Mnuchin sarebbe stato il suo Segretario al TesoroIl 13 febbraio 2017 è confermato dal Senato, con 53 voti a favore e 47 contrari, come 77° Segretario al Tesoro, subentrando ad Adam Szubin. È il terzo del suo ruolo ad aver lavorato nella Goldman Sachs dopo Robert Rubin (con Bill Clinton) e Henry Paulson (con George W. Bush).

Il suo ruolo

E’ il primo veterano di Wall Street a condurre il Dipartimento del Tesoro da otto anni a questa parte, ed il primo a farlo da quando, dopo la crisi finanziaria, i banchieri di Wall Street sono diventati parecchio antipatici all’elettorato.

Si trova ad essere l’uomo di punta di Trump per ciò che concerne la riforma fiscale, la deregulation finanziaria e la diplomazia economica. Attualmente sta lavorando ad un taglio delle teassse per gli americani più benestanti, raglio che non richieda l’approvazione del Congresso. La mossa segue quella del taglio delel tasse del 2017, di cui hanno beneficiato tutti, anche i super ricchi.

Le tariffe

Mnuchin h anche sottolineato che l’imposizione della tariffe da parte del Presidente Trump agli alleati europei ed alla Cina avesse lo scopo non solo di difendere la sicurezza nazionale americana, ma anche di incoraggiare i colloqui per abbattere le barriere doganali.

La moderazione del Segretario al tesoro è forse ancor meglio evidenziata nella sua apertura al voler rimuovere selettivamente le sanzioni alla Russia ed all’Irana, per evitare di danneggiare i mercati globali.

Altri post che potrebbero interessarti