I momenti salienti del recente NPL Meeting 2016 a Venezia

I momenti salienti del recente NPL Meeting 2016 a Venezia.

Venerdì 16 settembre a Venezia si è tenuto l’NPL meeting 2016. Il meeting del mondo che tratta gli NPL ossia i crediti deteriorati e difficilmente esigibili dalle banche.

Con interventi di Giovanni Bossi, CEO di Banca IFIS e Andrea Calzavacca, analista del CBRE.

Organizzato proprio da banca IFIS. Oltre 600 operatori, metà dei quali esteri, con tantissimi fondi presenti. Una potenza di fuoco inimmaginabile, in grado di risolvere in un secondo il problema degli NPL italiani.

Il livello dei panel proposti è stato molto alto, così come la completezza degli argomenti trattati. Molto interesse ed attenzione verso la qualità dei portafogli. Gli investitori chiedono alle banche italiane di migliorare la qualità dell’informazione. Sarebbe un passo che aggiungerebbe valore e prezzo. Il price gap (differenza tra quanto le banche sono disposte ad accettare per i loro crediti deteriorati, e quanto gli investitori sono disposti a pagare per gli stessi) potrebbe chiudersi ulteriormente. Altro elemento che porta alla chiusura del gap è dato dai mercati finanziari. Tassi d’interesse sempre più bassi; gli investitori non trovano più yield decenti. Di conseguenza, gli NPL stanno diventando una importante fonte di investimento. Naturalmente la chiave di tutto è la qualità del portafoglio.

Altri post che potrebbero interessarti