Mercati. Le trappole da evitare durante le fasi turbolente | Morningstar, Inc.

La recente volatilità offre una buona ragione per i pensionati di controllare i loro portafogli sui mercati, ma non bisogna esagerare.

Il mercato ha registrato alcune turbolenze e un indicatore recessivo ampiamente utilizzato sta lampeggiando in rosso. Unita a me per condividere alcuni consigli per i pensionati che gestiscono i loro portafogli, e in particolare alcuni errori da evitare quando il mercato diventa difficile, è Christine Benz. Christine è il direttore delle finanze personali di Morningstar.

Susan, è bello essere qui.

Ora, una cosa che noi investitori sentiamo spesso è che si deve escludere il rumore di fondo, e non prestare attenzione alle turbolenze del mercato. Ma dici che farlo potrebbe essere un errore. Cosa dovremmo fare? Non dovremmo semplicemente stare lì? Dovremmo fare un po’ di analisi?

Dipende davvero dalla tua fase di vita. Quindi, adoro quel consiglio di non sbirciare o di non fare semplicemente qualcosa, ma di stare lì; ha senso nel mondo per le persone che stanno accumulando risorse per la pensione. Ma negli anni che precedono la pensione o quando sei effettivamente in pensione, devi prendere sul serio l’aggiunta di alcuni controlli del rischio al tuo portafoglio, aggiungendo alcuni investimenti a rischio più basso. Quindi, penso che le persone che non hanno verificato di recente i loro portafogli, che si trovano in quella fase di vita di ridisegnare i loro portafogli o di avvicinarsi ad essi, dovrebbero assolutamente usare la recente volatilità del mercato come un impulso per entrare, e controllare le loro allocazioni in titoli più sicuri. Perché se non li hanno completati lungo la strada, i loro portafogli potrebbero diventare troppo sbilanciati sulle azioni ed aggressivi.

Ora, una specie di rovescio, un’altra cosa, un altro errore che alcuni di noi fanno, è che iniziamo a esagerare con i titoli sicuri nei nostri portafogli. Parliamo un po’ di questo.

È assolutamente un equilibrio. Quindi, certamente, c’è un certo fascino nell’investire in qualcosa che non pensi possa scendere, specialmente quando le azioni mostrano una certa volatilità. Non vuoi esagerare. Questo è il punto chiave. Perché iniziando a guardare i rendimenti delle obbligazioni, diciamo, si sta guardando un fondo obbligazionario con un rendimento del 2%, 3%. Bene, questo è ciò che puoi aspettarti di guadagnare in termini di rendimento totale da quell’investimento nel prossimo decennio. Quindi, questo è un basso tasso di rendimento, potrebbe non tenere il passo con il tasso di inflazione. Perciò, vuoi stare attento all’allocazione in titoli sicuri. In genere consiglio alle persone che si trovano in modalità drawdown, quindi già attingendo ai loro portafogli, di costruirsi una pista di prelievi di portafoglio in contanti di circa 10 anni – forse due anni di prelievi di portafoglio in contanti e altri da cinque a otto anni di prelievi di portafoglio in obbligazioni. Più di questo, inoltre, penso che tu stia scommettendo troppo in titoli molto sicuri con un basso potenziale di rendimento a lungo termine.

Un’altra cosa che sconsigli è diventare troppo tattici, praticando strategie tattiche in questo tipo di mercato. E questo suona attraente in superficie, specialmente quando hai la volatilità come in questo momento.

Giusto. Quindi, solo per delineare rapidamente cosa significhi una strategia tattica, significa in qualche modo saltare un po’ in base alle aspettative su come le varie classi di attività si sarebbero comportate. Perciò, in questo momento, potresti dire: “Ah, sai, abbiamo attraversato questo mercato toro di lunga data per le azioni, i timori di recessione stanno sorgendo, forse è il momento di uscire dalle azioni, andare in contanti e obbligazioni, e in seguito aumenterò nuovamente la mia allocazione azionaria “. Suona alla grande. In pratica, può essere super difficile da realizzare. Osserviamo spesso gli allocatori di risorse tattiche professionali e hanno avuto difficoltà a eseguire coerentemente strategie tattiche. Quindi, starei molto attenta al market timing o all’utilizzo di strategie tattiche. Se investi in un fondo che utilizza una strategia tattica, e ce ne sono alcuni decenti là fuori, penso che anche lì vorresti essere giudizioso sulla tua allocazione ad esso. Probabilmente non vorrai inserire l’intero portafoglio in esso, perché inevitabilmente avrà periodi di caduta. Probabilmente vuoi semplicemente rimanere con un quadro strategico di allocazione delle attività a lungo termine per la maggior parte del tuo portafoglio.

Un’altra trappola in cui cadiamo potrebbe implicare di esagerare con investimenti alternativi quando abbiamo la volatilità del mercato, perché è certamente attraente voler dedicare un po’ di denaro a un investimento alternativo che forse rimarrà piatto o salirà un po’ mentre il mercato sta andando giù.

Giusto. L’idea è che avrai qualcosa che non è correlato al mercato azionario o obbligazionario. Questa è l’idea alla base di una strategia alternativa. In pratica, non abbiamo visto molti ambienti che abbiano veramente messo alla prova le strategie alternative. Ma nel recente passato, quando abbiamo avuto mercati difficili – ad esempio, tornerei al quarto trimestre del 2018 – le alternative non hanno avuto grandi prestazioni. Quindi, non scommetterei troppo, se non altro, in investimenti alternativi. Non hanno necessariamente fatto un ottimo lavoro, ed hanno anche il vento contrario di costi molto elevati, in alcuni casi. Quindi, stai osservando una classe di attività che, se si comporta bene, dovrebbe probabilmente generare un rendimento a metà tra azioni e obbligazioni. Ma quando paghi l’1%, o anche il 2%, per il privilegio di possedere quell’investimento che potrebbe darti il 4% o il 5%, non mi piace il compromesso che bisogna fare. Pertanto, non credo che gli investitori dovrebbero esagerare con la loro allocazione a tipi di investimento alternativi.

E l’ultimo errore da evitare in mercati come questo riguarda la gestione del tempo. Che cosa vuoi dire con questo discorso?

Bene, in pensione, hai in genere del tempo – anche se conosco molti pensionati occupati – a volte hai del tempo in più. E questo può significare tempo extra per guardare la CNBC o guardare altri programmi finanziari. Per quanto amiamo avere pensionati su Morningstar.com, questa cosa può farti consumare troppo tempo per tenere d’occhio quello che sta succedendo nel tuo portafoglio. Se esci e fai cose non correlate al tuo portafoglio, questo ti dà il contesto di quello che sta succedendo sul mercato. E penso che sia anche un po’ una distrazione. Può impedirti di apportare modifiche che potresti rimpiangere col senno di poi di aver apportato. Quindi, il mio consiglio è di fare un controllo di portafoglio trimestrale, due volte all’anno, anche una volta all’anno, ma più di questo credo che sia eccessivo. Cerca di stare lontano dal tuo portafoglio. Cerca di stare lontano dal flusso di notizie, anche se può essere allettante collegarlo.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi