Hyperloop e la sua rivoluzione: la vera storia delle sue origini ed il suo futuro | Motherboard

Immagina di saltare su una capsula Hyperloop e di andare da San Francisco a Los Angeles in 30 minuti, invece di guidare per sei ore. Ora immagina che l’intero Paese abbia accesso a questo tipo di velocità. Questo è il tipo di futuro a cui stanno lavorando a EPFLoop, il team di studenti dell’EPFL di Losanna, in Svizzera. Motherboard si unisce al team mentre presentano il loro prototipo al pubblico e si tuffano nel profondo del DNA dell’Hyperloop, un concetto sviluppato nella loro università quasi 40 anni fa e su cui continuano a costruire.

È il 21 ° secolo e stiamo ancora viaggiando come se fosse il 20 °. Auto e treni hanno modellato il mondo moderno, ma possiamo fare di meglio. L’hyperloop, in particolare, potrebbe connettere il mondo e permettere alle persone di fare viaggi tra le grandi città in una frazione del tempo.

L’EPFLoop, una squadra internazionale di 25 studenti che lavora all’École Polytechnique Fédérale de Lausanne in Svizzera, sta cercando di realizzare quel sogno. Il gruppo sta costruendo pod iper-glop per la competizione annuale di SpaceX. Quest’anno hanno preso il terzo posto, ma stanno già lavorando per il 2019.

L’hyperloop combina tutti i vantaggi dei nostri attuali modi di trasporto che conosciamo oggi: è su richiesta, è diretto, è efficiente dal punto di vista energetico, è privo di emissioni, ridurrebbe le distanze tra città, tra paesi, tra continenti, in un modo che non è mai stato fatto prima“, ha detto Karine Chammas, responsabile commerciale di EPFLoop a Motherboard.

L’hyperloop sarebbe un sistema di trasporto in stile treno che collega le distanze attraverso una serie di tubi pressurizzati. I “baccelli” in quei tubi viaggerebbero lungo una pista magnetizzata che lancia gli oggetti ad alte velocità. Se funziona, i passeggeri potrebbero viaggiare da Los Angeles a San Francisco in 40 minuti. È la velocità del volo per il costo di autotrasporti. Se i loop si costruiscono, potrebbero rivoluzionare il concetto di viaggio.

Immagina un mondo nel futuro che sia più piccolo, più verde e connetta le persone in un modo che non abbiamo mai visto prima“, ha detto Chammas.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi