Le invenzioni della NASA che usiamo ogni giorno

Oggetti quotidiani e invenzioni create dalla NASA: un tour della casa. Seguiteci in questo viaggio in una tipica casa del 21° secolo: scoprirete che c’è più spazio nella vostra vita di quanto pensiate!

***************

L’autunno sta finendo… e l’inverno sta arrivando in questo strano anno 2020. Questo è il periodo dell’anno in cui restiamo a casa con le nostre famiglie, prepariamo un po’ di cioccolata calda e iniziamo a fare una lista di nuove buone intenzioni per il nuovo anno prossimo! Vi auguriamo di stare bene e al sicuro nelle vostre case! Vi piace stare a casa? Se date un’occhiata agli oggetti della vostra casa, scoprirete che molti di essi sono oggetti high-tech! Pensate alle Smart-TV, agli smartphone, alle luci a led, alle caffettiere di precisione. C’è tecnologia anche nel tuo guardaroba! (prova a dare un’occhiata…)

Hai mai pensato a quanta tecnologia c’è a casa tua? E se ti dicessimo che molti degli oggetti che vedi e usi ogni giorno sono stati sviluppati con l’aiuto della NASA? Le tecnologie della NASA apportano benefici alla vita sulla Terra sotto forma di prodotti, che diventano oggetti quotidiani. Seguiteci in questo viaggio in una tipica casa del 21° secolo: scoprirete che c’è più spazio nella vostra vita di quanto pensiate!

Benvenuti in una tipica casa del 21° secolo!
Entrate, non siate timidi. Fate come se foste a casa vostra e accomodatevi sul divano del nostro soggiorno.
Abbiamo appena comprato un nuovo televisore che fa uso di nuove tecnologie, non so cosa ci sia di diverso, ma ce l’hanno detto, quindi…

“Gli schermi ad alta definizione stanno migliorando sempre di più, ma anche un piccolo difetto nel processo di produzione può diventare evidente agli spettatori con il passare del tempo. Un software che include strumenti costruiti dalla NASA per aiutare i robot a distinguere meglio il contrasto aiuta i produttori a identificare in modo coerente e preciso i punti nei loro schermi che non si illuminano nella giusta quantità o che non colpiscono con precisione le macchie di colore per garantire che gli schermi ad alta definizione forniscano un’alta qualità in ogni pixel”.

Proprietario della casa: Ohhhhh, sì! Te l’ho detto che ce l’hanno detto! Ahaha. E, come potete sentire, sembra così chiaro! Credo che sia perché utilizziamo un sistema di altoparlanti a fluido magnetico.
Beh, potrei spiegarvi come funzionano… l’ho letto sul sito della NASA…

I ferrofluidi, o fluidi impregnati di particelle cariche magneticamente, sono stati sviluppati dalla NASA per l’uso nel carburante per razzi. Oggi, trovano applicazioni che vanno dall’arte e dai display ai sistemi di altoparlanti di fascia alta. Il fluido rende gli altoparlanti più efficienti dal punto di vista energetico e li aiuta a ottenere un suono più forte e pulito per le loro dimensioni. I miei figli lo adorano! Uno di loro vuole diventare produttore musicale e l’altro è un chitarrista. Guarda, abbiamo una chitarra acustica proprio accanto al divano.
Sai, non tutte le chitarre acustiche sono create uguali, e una che ha impressionato artisti del calibro di Paul McCartney (che è il mio artista preferito..), Carly Simon, Melissa Etheridge e Glen Campbell si affida alla tecnologia aerospaziale della NASA. Un industrioso produttore di elicotteri ha utilizzato speciali apparecchiature di analisi delle vibrazioni per migliorare il suono delle chitarre acustiche. Ha anche costruito il corpo in un composito di fibra di vetro utilizzato per le pale dei rotori. Gli strumenti che ne risultano sono più resistenti e meno costosi da produrre rispetto a quelli in palissandro tradizionale e producono un suono ricco e pieno.

I miei figli di solito passano il tempo insieme suonando musica, e a volte finiscono con delle melodie molto buone. Sistemano le loro cose e le mettono su una piattaforma Cloud per conservare le loro bozze. Ora, non sono un professionista, ma mi hanno detto che dovremmo ringraziare la NASA per questo:
una prima e importante svolta nel cloud computing, conosciuta come Open Stack, ha avuto origine alla NASA. Gli sviluppatori di software hanno collaborato con l’industria per suddividere la potenza di storage e di calcolo in base alle necessità. Ora è la piattaforma di cloud computing open-source più utilizzata, utilizzata per gestire i dati di molti dei marchi commerciali e delle organizzazioni di ricerca più riconoscibili al mondo.

Volete qualcosa da bere? Dovrei avere qualcosa per te in frigo.
Sbrigati, vieni con me! Oh, e dai un’occhiata a quelle piante prima di entrare in cucina:
Uno scienziato ambientale finanziato dalla NASA ha studiato la capacità delle piante di purificare l’aria e l’acqua. Ha scoperto che questa capacità aumentava enormemente più aria o acqua venivano portate a contatto con le radici delle piante. Da quando ha pubblicato un libro delle sue scoperte, tra cui quali piante eliminano la maggior parte delle tossine, diverse aziende hanno utilizzato la ricerca, spesso con l’aiuto dell’autore, per creare fioriere e giardini interni per eliminare gli inquinanti che causano la “sindrome dell’edificio malato”.

Ok, come vuoi. Scusa, sono un po’ chiacchierone, mi conosci. Vuoi un caffè? Abbiamo Arabica, Robusta, Liberica e chicchi di caffè Excelsa. Lo sapevi che, utilizzando le competenze acquisite come stagista della NASA, un ingegnere è entrato in una startup
che produce una delle caffettiere più avanzate al mondo? Il dispositivo si basa su ricette memorizzate online per preparare il caffè in grani con una precisione senza precedenti nel controllo della pressione e della temperatura. Tutto questo è una cosa pazzesca, non è vero?

E guardate la bottiglia d’acqua che ha comprato mia moglie: basta riempire la base della bottiglia con acqua proveniente da qualsiasi fonte – come laghi e ruscelli – e spremerla attraverso il mezzo di filtrazione passivo. Una tale bottiglia d’acqua è dotata di filtri sviluppati dalla NASA, e può purificare l’acqua in movimento!

Oh, scusate per il giardino da banco che è sul tavolo, vi sto facendo spazio. Prego, sedetevi mentre vi preparo il caffè Arabica. In realtà, usiamo quell’orto da banco per coltivare dei pomodori. È come un giardino portatile in grado di coltivare pomodori. Per la coltivazione usiamo acqua, cibo per le piante e illuminazione a LED. Questa è una tecnologia che deriva direttamente dallo studio della coltivazione delle piante nello spazio!

A proposito, mi piacciono molto le scarpe da tennis che indossate. Ti piace correre, vero? Ho sentito che la stereofotogrammetria ad alta velocità che un’azienda ha modificato per aiutare la NASA a studiare le ricreazioni del disastro dello Space Shuttle Columbia è stata raccolta e utilizzata da un importante produttore di scarpe per progettare una scarpa ad alte prestazioni. Gli ingegneri hanno utilizzato il sistema per analizzare il comportamento dei piedi dei maratoneti olimpionici mentre colpivano il terreno e hanno apportato modifiche al design e ai materiali in base a quanto osservato.

Ora che avete finito il vostro caffè, voglio mostrarvi la camera da letto dei miei figli. Sono abbastanza sicuro che rimarrete stupiti da quanti oggetti high-tech ci troverete dentro. Per esempio, se date un’occhiata nel loro guardaroba, potrete trovare vestiti che cambiano fase. Infatti, l’abbigliamento ordinario tende a intrappolare il calore e il sudore durante l’intensa attività al freddo. Utilizzando una tecnologia sviluppata per le tute spaziali, la NASA ha lavorato con l’industria dell’abbigliamento per creare nuovi materiali “a cambiamento di fase” che migliorano il comfort moderando le temperature tra il corpo e l’ambiente. I tessuti a cambio di fase si possono trovare anche nella biancheria da letto, nelle coperte per bambini e altro ancora.

E guardate questo letto in schiuma memory-foam: inventato durante un progetto di ricerca della NASA per aumentare il comfort e la sicurezza dei sedili dei veicoli delle compagnie aeree commerciali, la schiuma temperata – nota anche come memory foam – appare ora nei prodotti di consumo che vanno da materassi e cuscini a letti ospedalieri, calzature, protesi e altro ancora!

E, se si tolgono le tende, posso mostrarvi come le lampadine a LED possono aiutare a regolare i cicli di sonno dei miei figli: questo sistema di illuminazione a LED può cambiare il colore della luce. Ho letto sul sito web della NASA che diversi scienziati e ingegneri che avevano lavorato ai sistemi di illuminazione a LED per la NASA, sia per la coltivazione delle piante che per fornire agli astronauti la luce sulla stazione spaziale, si sono trasferiti in un’azienda che ora commercializza l’illuminazione sia per l’agricoltura indoor che per aiutare a regolare i cicli di sonno degli utenti. La stazione spaziale ha un modulo di illuminazione che varia le sue lunghezze d’onda per stabilizzare i cicli di sonno degli astronauti, e ora i clienti hanno accesso a questa tecnologia.

Sentite l’urgenza di andare in bagno? Ve l’ho detto, fate come se foste a casa vostra. Ma, prima di andare a fare quello che devi fare, tieni presente che: spesso pensiamo all’inquinamento dell’aria come a un problema esterno, ma l’aria all’interno delle nostre case può essere in realtà ancora più contaminata da batteri, composti organici volatili e altri inquinanti. La ricerca della NASA, progettata inizialmente per aiutare le piante a prosperare nello spazio, si è rivelata estremamente efficace nel liberare l’aria da ogni tipo di tossina ed è stata adattata in filtri a innesto che mantengono l’aria che si respira più pulita e più sana. E nel mio bagno,
Io uso uno di quei purificatori d’aria!

Inoltre, a volte mi capita di sentirmi male perché d’inverno qui fa un po’ freddo. Così uso per misurare la mia temperatura un termometro speciale: un termometro a infrarossi. La tecnologia astronomica, un tempo utilizzata per misurare la temperatura di stelle e pianeti lontani, ora misura la temperatura degli esseri umani con un termometro medico ad alta velocità. Il dispositivo portatile – basato sulla tecnologia a infrarossi sviluppata dalla NASA – misura l’energia emessa dal timpano per registrare la temperatura senza toccare le mucose.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi