Coronavirus: cos’è una recessione? – BBC News

Gli esperti ritengono che molti paesi, tra cui il Regno Unito e gli Stati Uniti, stiano affrontando una delle peggiori recessioni registrate a causa della pandemia di coronavirus.

***************

Il Regno Unito è in recessione per la prima volta in 11 anni.

Cosa significa esattamente?

Che cos’è la recessione?

In tempi normali, l’economia di un Paese cresce.

I suoi cittadini, in media, diventano leggermente più ricchi man mano che aumenta il valore dei beni e dei servizi che produce – il suo Prodotto Interno Lordo (PIL).

Ma a volte il valore dei beni e dei servizi prodotti diminuisce.

Una recessione è solitamente definita come quando questo accade per due periodi di tre mesi – o trimestri – consecutivi.

Questo è accaduto nel Regno Unito per la prima volta dal 2009.

Se una recessione si protrae per lungo tempo, o è particolarmente grave, si parla di depressione.

Che importanza ha se c’è una recessione?

Per la maggior parte delle persone, la crescita economica è una buona cosa.

Di solito significa che ci sono più posti di lavoro e che le aziende sono più redditizie e possono pagare di più i dipendenti e gli azionisti.

Un’economia in crescita significa anche che il governo riceve più soldi in tasse. Quindi può ridurre le tasse, o spendere di più in benefici, servizi pubblici e salari dei lavoratori del governo.

Quando l’economia si riduce, tutte queste cose vanno al contrario.

Cosa ha spinto il Regno Unito alla recessione?

I dati ufficiali del 12 agosto hanno confermato che il Regno Unito è entrato in recessione per la prima volta in 11 anni.

Il PIL del Regno Unito è sceso del 2,2% nel primo trimestre del 2020 (da gennaio a marzo), quando l’economia ha iniziato a risentire degli effetti del blocco.

I dati del secondo trimestre (aprile-giugno) hanno registrato il calo più forte mai registrato, pari al 20,4%, in quanto il blocco ha portato a un completo arresto di molte aree dell’economia.

Questi due trimestri consecutivi di calo del PIL confermano che il Regno Unito è in recessione.

Il Fondo Monetario Internazionale (FMI) prevede un enorme calo del PIL per il 2020 nel suo complesso – un calo straordinario dell’8,0% per gli Stati Uniti e del 10,2% per il Regno Unito.

Esso stima che l’intera economia mondiale si ridurrà del 4,9% quest’anno, diventando la peggiore recessione dalla Grande Depressione degli anni Trenta.

Come potrebbe influire su di me una recessione?

Alcune persone potrebbero perdere il lavoro, o trovare più difficile ottenere promozioni, o un aumento di stipendio.

I laureati e gli studenti che lasciano la scuola potrebbero avere più difficoltà a trovare un primo lavoro.

La Banca d’Inghilterra ha detto che il crollo economico del Regno Unito sarà meno grave del previsto, ma la ripresa richiederà più tempo.

Prevede una contrazione dell’economia del 9,5% quest’anno, rispetto a una stima precedente del 14%.

Tuttavia, il dolore di una recessione non si avverte in modo uniforme in tutta la società e le disuguaglianze possono aumentare.

Ad esempio, molti proprietari di case nel Regno Unito che hanno mantenuto il loro posto di lavoro durante l’ultima recessione sono andati bene. I pagamenti degli interessi ipotecari per molti sono diminuiti considerevolmente, lasciando loro più soldi da spendere.

Altri, come i beneficiari di prestazioni sociali o i lavoratori del settore pubblico, hanno fatto meno bene.

Quanto è durata l’ultima recessione?

Nel Regno Unito l’ultima recessione, causata dalla crisi finanziaria globale, è durata cinque trimestri – dal secondo trimestre del 2008 in poi.

Il PIL è diminuito, secondo le stime, del 7,2% nell’intero periodo.

La disoccupazione è aumentata notevolmente, ma due anni dopo ha cominciato a diminuire di nuovo.

E c’è stato un enorme deficit – il divario tra quanto il governo aumenta le tasse e quanto spende per i servizi pubblici.

Questo si è tradotto in un quasi raddoppio del debito pubblico e in un programma di austerità decennale. Ci sono stati tagli drastici in molti settori della spesa pubblica, ad eccezione della sanità, dell’istruzione e degli aiuti internazionali.

Quando finirà la recessione?

La Banca d’Inghilterra prevede che l’economia britannica crescerà nel terzo trimestre del 2020, quindi secondo la definizione ufficiale la recessione potrebbe essere già finita.

Tuttavia, alcuni dei peggiori effetti della recessione, in particolare la disoccupazione, stanno solo cominciando ad apparire.

Il FMI prevede che l’economia mondiale crescerà anche l’anno prossimo. Tuttavia nessuno sa quanto sarà forte la ripresa.

Se tutte le imprese che si sono chiuse durante la pandemia si riaprissero rapidamente, le conseguenze sarebbero meno gravi.

Tuttavia, ci sono timori sulla futura diffusione del virus, e la gente potrebbe non voler viaggiare o uscire, quindi le conseguenze si faranno sentire per molti anni.

Cosa si può fare?

La scoperta di un vaccino aiuterebbe a creare una forte ripresa, ma fino ad allora, ci sono alcuni rimedi disponibili.

Durante l’ultima recessione, le banche centrali hanno tagliato i tassi d’interesse, in modo che le persone e le imprese potessero contrarre prestiti più facilmente e avessero più spese da spendere.

Ma i tassi di interesse sono già vicini allo zero in molti luoghi, e un ulteriore taglio potrebbe non essere possibile.

I governi di tutto il mondo stanno già prendendo in prestito somme enormi per sostenere le loro economie, ma questo prestito ha un costo.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi