Che cosa è il “salvataggio interno” o bail-in

Il bailin, tradotto in italiano come salvataggio interno, è una modalità di risoluzione di una crisi bancaria.

Questo effetto viene ottenuto attraverso l’esclusivo e diretto coinvolgimento dei suoi azionisti, obbligazionisti, correntisti.

Sarah Strufaldi di Banca Cesare Ponti lo spiega con chiarezza in questo video.

La direttiva 2014/59/UE, in vigore dal 1º gennaio 2016, riforma le procedure attivabili dalle autorità di risoluzione nelle crisi bancarie.

Il coinvolgimento della clientela nel risanamento bancario interno parte da coloro che detengono azioni e strumenti di capitale,

Vengono poi i soggetti in possesso di titoli subordinati e obbligazioni, creditori subordinati, creditori chirografari e correntisti per somme superiori ai 100 mila euro.

Altri post che potrebbero interessarti