Le zone del mondo che diventeranno locomotive del progresso economico entro il 2020

Le zone del mondo che diventeranno locomotive del progresso economico entro il 2020

42esimo Forum The European House – Ambrosetti: Vittorio Da RoldIl Sole 24 Ore

Uno dei migliori think tank tedeschi, il DIW, ha fatto una valutazione per i prossimi cinque anni.

Si sono immaginati, dati alla mano, quali saranno le zone del modo che più progrediranno.

Una volta era solo uno il paese-guida (molto spesso gli USA).

Gli States continueranno a crescere, mediamente, del 2,2%.

Le nazioni del Far East cresceranno del 3-4 all’anno in questo stesso periodo.

L’india crescerà oltre il 5%.

Anche America Latina ed Africa Subsahariana danno segnali importanti di crescita con quasi un 5% di crescita.

Europa e Giappone, invece, sono fermi al palo.

La ragione è quasi puramente demografica (popolazione invecchia, meno giovani produttivi, più anziani da mantenere).

Il problema europeo è anche quello monetario, con la sola BCE che ha cercato e sta cercando di dare una mano allo sviluppo.

Ridurre quindi l’austerity ed aumentare di parecchio gli investimenti, sia pubblici che privati.

Il richhimo alla Germania di giovedì scorso è stato sonoro, ed ancora risuana.

Approfittare quindi del surplus commerciale ed investire.

Bruxelle dovrebbe, infine, implementare i piani di investimento per il sud Europa.

Queste sono le ricette emerse al Workshp Ambrosetti.

Altri post che potrebbero interessarti