L’ETF che si prepara per la prossima grande cosa in campo tecnologico | Bloomberg

L’industria ETF ha qualcosa per tutti – il Defiance Next Gen Connectivity ETF (ticker: FIVG) si rivolge alle aziende i cui prodotti o servizi sono legati allo sviluppo della tecnologia di rete di quinta generazione – la prossima rete mobile del mondo. In “There’s an ETF for That” di questa settimana, Scarlet Fu di Bloomberg descrive in dettaglio le prestazioni e la composizione di ‘FIVG’.

L’investimento mira a monitorare il rendimento totale, prima delle commissioni e delle spese, del Bluestar 5G Communications Index (l’indice). Il fondo utilizza un approccio di gestione passiva per monitorare la performance di rendimento totale, al lordo di commissioni e spese, dell’indice. L’indice consiste in un portafoglio di titoli azionari quotati negli Stati Uniti, compresi i certificati di deposito, di società i cui prodotti o servizi sono prevalentemente legati allo sviluppo delle tecnologie di rete e di comunicazione 5G. Almeno l’80% del patrimonio totale del fondo sarà investito nei titoli che compongono l’indice. Non è diversificato.

Il Defiance Next-Gen Connectivity ETF si presenta come il primo fondo 5G e, come tale, opera sotto il ticker FIVG. Si rivolge alle aziende i cui prodotti o servizi sono legati allo sviluppo della tecnologia di rete di quinta generazione, la prossima rete mobile mondiale.

Il 5G potrebbe finire per essere cento volte più veloce del suo predecessore (in teoria persino 1000 volte più veloce, ndr.), consentendo più connessioni e trasformando le industrie di base, la realtà virtuale e aumentata, e l’Internet degli Oggetti. Si tratta di un fondo che è pesantemente orientato sugli Stati Uniti, ed è per lo più di grandi dimensioni. Utilizza un sistema di ponderazione curato che divide i settori, come la rete cellulare, le torri cellulari e l’hardware, con circa 70 partecipazioni. I nomi più importanti includono Analog Devices, Skyworks, Marvell Technology, Nokia e Xilinx, tutte aziende che il fondo spera possano contribuire al lancio del 5G.

Finora il suo potenziale ha superato le sue prestazioni. Dopo il lancio nel marzo 2019, il fondo non è riuscito a tenere il passo con il mercato più ampio. Il FIVG ha un patrimonio di circa 115 milioni di dollari, con un expense ratio di 30 punti base. Il semaforo di Bloomberg Intelligence da il via libera a questo ETF.

Altri post che potrebbero interessarti

Utilizzando il sito o continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi